Questo sito contribuisce alla audience di

Le certezze di Pioli

La Fiorentina è un cantiere aperto e le prime due giornate di campionato stanno lì a dimostrarlo. La squadra deve ancora trovare gli automatismi che Pioli chiede e su cui sta lavorando dal ritiro di Moena, ma complice un mercato che si è sviluppato durante il mese di agosto c’è ancora molto da fare. Nonostante queste premesse, ci sono comunque delle certezze su cui basare la formazione tipo, a prescindere dal modulo: la prima è sicuramente Marco Sportiello, titolare della Fiorentina dopo gli ultimi sei mesi passati in panchina, che in questa stagione si gioca davvero molto. In difesa l’unico punto fermo è capitan Astori, al cui fianco Pioli modellerà la nuova difesa viola. Il tecnico viola ha poi dato le chiavi del centrocampo a Milan Badelj, che nonostante il contratto in scadenza tra dodici mesi è senza dubbio il signore della mediana della Fiorentina. Sulla trequarti Pioli ha molte scelte, ma l’unica certezza è rappresentata da Federico Chiesa: il talento viola è atteso dalla stagione della riconferma e della consacrazione e molte delle speranze gigliate passeranno dai suoi piedi e dalle sue giocate. In attacco Pioli punterà molto, se non tutto, sul Cholito Simeone: l’argentino è stato pagato tanto e da lui l’allenatore viola si attende prestazioni importanti abbinati a gol, proprio come i tifosi. Sportiello, Astori, Badelj, Chiesa e Simeone: Pioli ha le sue certezze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Continuiamo con il cantiere aperto …

  2. E se queste sono le certezze, poveri noi!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*