Le cifre granata per Ljajic… sperando che non diventi un rimpianto

LjajicPasqualIlicic

Niente ritorno romantico a Firenze per Adem Ljajic, che il suo importatore in Italia, Corvino, avrebbe probabilmente anche riabbracciato volentieri dopo qualche anno. Come noto, il serbo diventerà a breve un calciatore del Torino: i granata pagheranno sette milioni di euro alla Roma ed offriranno al calciatore un quadriennale da 1,5 milioni, a salire. Uno stipendio, per intendersi, più o meno in linea con quello di Giuseppe Rossi. La società di Cairo d’altronde aveva la liquidità garantitagli dalla cessione di Glik e con quella ha agito sullo stesso Ljajic, oltre che su Iago Falque. A Firenze ovviamente l’augurio è che un Ljajic disponibile a cifre tutto sommato ridotte, se pur non raggiungibili dalla Fiorentina, non diventi poi un rimpianto…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. supercannabilover

    un rimpianto non potra’ mai essere dato come Montella l’abbia tirato su a semini e lui ha creduto sibito di essere un fenomeno da top team, adesso caro liaicic giocati la champions … ma alla pleistescion

  2. Qualcuno mi dica che abbiamo venduto di quelli che nel girone di andata seppero stare tra le prima da settembre a dicembre.

  3. I piccosi, apatici e disinteressati al comando riusciranno in una impresa ancor più difficile di quella di vincere lo scudetto.
    Spaccare la tifoseria ed allontanare tanti tifosi dalla squadra (allontanare fisicamente intendo, non come amore per la nostra Fiorentina!)

  4. Dimenticavo… Speriamo però che il gruppo dei titolari non sia effettivamente bollito come nello scorso girone di ritorno.

  5. Hanno venduto e per questo hanno un grosso vantaggio su di noi. Corvino sta scommettendo tanto, forse troppo, sull’acquisto anticipato delle seconde linee, per poi difendere quasi tutti i titolari. Filosofia opposta a chi vende bene subito (Samp, Torino) e si butta subito sul mercato buono. Il giochino può anche riuscire a patto che: i vari giovanotti in arrivo non siano i Gilberto di turno; gli ultimi giorni di agosto non arrivi Cognigni sbraitando di conti in rosso e di vendere Ilicic, Badelj, Vecino, Zarate (peraltro a cifre più basse di adesso).

  6. Niente Lajic che poteva essere acquistato a prezzo stracciato.e’giovane.crea gioco è superiorità numerica.niente Giaccherini.Questo mercato è SEMPRE IL NIENTE DI NIENTE!!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*