Le conseguenze nefaste di una prematura uscita dalla ribalta europea

Alonso Lamela

Mentre i tifosi della Fiorentina (e anche parte di dirigenti e tesserati viola) si dividono su campionato ed Europa League, il giornalista e nostro collaboratore, Francesco Matteini non ha alcun dubbio su da quale parte stare e lo scrive chiaramente nel suo blog, Violaamoreefantasia.it: “Uscire prematuramente dalla ribalta europea avrebbe una serie di nefaste conseguenze: l’inevitabile avvilimento per un primo traguardo mancato da subito; il calo dell’appeal viola nei confronti di nuovi arrivi in vista del mercato di gennaio; la possibile insorgenza di malumori da panchina causa i tanti giocatori e le poche partite; la perdita di un introito economico che, anche se non vale quello della Champions, può portare nelle casse viola diversi milioni di euro”.

Leggi l’articolo completo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

18 commenti

  1. Roberto Grosseto

    Ma secondo me il turn over lo si deve fare al contrario. Domenica parti con Kalinic e Bernardeschi….. chiudi il primo tempo 2 a 0 e poi li sostituisci gestendo il risultato. O sbaglio?Questa è mentalità vincente…. a questo punto della stagione devi decisamente capire quali sono i titolari e le riserve…. punto!!! Comuntue sempre forza viola….. forza Sousa…..

  2. supercannabilover

    Hai perfettamente ragione, vincere sempre e ovunque …. ma intanto il turn over fallo col basilea e non con l’empoli !!

  3. Mi sembra troppo presto per parlare di obiettivi o (peggio) di rinunzie volontarie, di scelte forzate e quant’altro. Puntando solo al terzo posto in campionato, che porta agli spareggi di Champions, è vero, rischieremmo di incontrare una testa di serie e fare la fine della Lazio (con relativi contraccolpi). Inoltre, come giustamente predica Sousa, vincere aiuta a vincere. Quindi cerchiamo di fare il meglio in tutte le competizioni e alla fine faremo i conti. Per stasera, intanto, FORZA VIOLA !

  4. Non si scrivono articoli del genere prima di una grande partita. Sono fuori luogo. Occorre sempre positivitá e poi i veri tifosi sanno le conseguenze sia che la squadra rimanga in E L. sia il contrario. Non si nominano mai le cose negative. Imparate da Sousa…

  5. Spero di uscire dall Europa il prima possibile. I nostri titolari non possono giocare due partite a settimana e le riserve non ci porterebbero da nessuna parte!

  6. L’Europa league serve solo se la vinci. Anche se arrivi secondo conta nulla e porta poco o nulla a livello economico. Prosciuga energie, troppe squadre, e vincerla è un terno al lotto. Con la squadra corta per qualità che abbiamo (13-14 giocatori di livello, il resto è fuffa) puntare ad arrivare fra i primi tre. Quello sì che sarebbe un salto di qualità, anche a livello economico, e di prestigio. Se poi siete convinti che Rebic, Suarez, Kuba, Gilberto ecc.. siano alternative valide… Mah..

  7. Sousa conosce benissimo Mario Rui da quando è stato l’allenatore del portugallo dei under. . Non ricordo quale under però l avevo letto in una intervista a Rui. .

  8. supercannabilover

    Difesa in panca solo Roncaglia. A destra Kuba è due anni che si rompe sempre , Gilberto è scarso, Rebic non è affidabile. Al centro come alternative ai titolari ci sono Mati, e Suarez.. un po’ poco. Rossi è un’incognita ma non lo vedo bene. Lasciando stare i titolari per la panca vedo poco e se si spera che il presidente sganci soldoni si rimane col cinci ritto

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*