Le due grandi lezioni

Alonso Lamela

Nel calcio guai a generalizzare, anche perché, luogo comune ma anche grandissima verità, ogni partita fa storia a sé. Ma se c’è un tratto comune che si può tirare fuori dal passato è che i primi minuti saranno indubbiamente i più difficili per la Fiorentina. Everton, ma anche lo stesso Tottenham l’anno scorso, ci hanno ampiamente dimostrato che le formazioni inglesi partono a tutta birra quando giocano in casa e ci mettono una grande forza d’urto quando entrano in partita, salvo poi calare alla distanza. Reggere nella prima mezz’ora non significa necessariamente aver già vinto la gara, ma aver messo un bel mattoncino in vista del traguardo finale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. mi ricordo benissimo la partita con l’Everton; 120 corsi dagli iglesi a velocità e raddoppi folli avremo superato il centro campo 3 volte e su uno di codesti prendemmo il 2 0 con un missile terra aria. Furono IMPRESSIONANTI!!! ed avevamo un San Sebastiano fra i pali!!! ma passammo ai rigori!!! 😀

    Sempre Forza Viola!!!

  2. È chiaro ma perché reggere? E se ci facessimo reggere?

  3. bisogna essere super concentrati dal primo all’ultimo secondo!! come sempre deve essere!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*