Questo sito contribuisce alla audience di

Le due strade per ricomporre la situazione

Prendete due strade che corrono parallele l’una a fianco all’altro. In una c’è quella percorsa dalla dirigenza, in un’altra quella riservata ai giocatori. Sono le due strade che portano verso la tranquillità, un vocabolo sconosciuto a Firenze negli ultimi due anni, sono due cure semplici per acquietare tutto e tutti in un istante. Per farla breve, la società potrebbe investire sul mercato e tappare le falle di una rosa indubbiamente incompleta (a maggior ragione adesso che è andato via Gilardino) e i giocatori potrebbero fare il loro dovere, finalmente verrebbe da dire sul campo, quello per il quale sono più o meno lautamente pagati. Tutto troppo semplicistico? Probabilmente sì, se è vero com’è vero che di soldi per fare mercato ce ne sono sempre meno e qualcuno ancora non ha la minima idea di cosa voglia dire essere professionisti fino in fondo. Ma la pazienza dei tifosi sta venendo sempre meno e non ci possiamo certo permettere, nella posizione di classifica in cui siamo, una contestazione coi fiocchi, pena il ritrovarsi veramente in una situazione delicatissima. Lassù qualcuno è bene che ascolti i moniti che arrivano dalla città e non ci riferiamo certo ad un’entità divina che immaginiamo essere in tutt’altre faccende affaccendato, ma a chi dal 2002 ha la proprietà di questa Fiorentina, l’ha ritirata su, l’ha riportata ai vertici e con la stessa facilità se ne sta distaccando.

Foto: LF/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

24 commenti

  1. Il modo in cui viene tratatto Cerci è vergognoso: si è demolito psicologicamente l’unico talento insieme a Jovetic (riconosciuto da quasi tutti) senza nessun motivo profondo. Complimenti per la sagacia e la lungimiranza.
    Andate a rivedere le statistiche: avrà sbagliato trev partite e ora tutti ricomijnciano a considerarlo un mezzo brocco. Roba da non credere.
    Un’ala destra da 15 gol a cvampionato ridotto a panchinaro nemmeno di lusso.
    Ma via!

  2. i della valle anno preso la fiorentina a costo zero. Solo per avere un immagine per il loro mercato fuori l’italia ” firenze conta molto nel mondo, vi ricordate un certo nakata era un mediocre giocatore preso per avere un immagine nel sol levante . I soldi spesi per la fiorentina gli sono rientrati con interressi. Perchè ? ristrutturano il colosseo per sprecare soldi no per immagine . Nel commercio l’immagine è soldi . La fiorentina non l’anno mai amata per l’oro era solo come ho detto prima un immagine nel mondo. Ci salveremo cissà speriamo bene.

  3. Se quarcuno riesce a convincere i’ Diego a riaprire i’ portafoglio tutti i guai finiscono all’istante. Ma dubito per cui abituatevi a mesi di sofferenza e speriamo abbene!

  4. fabrizio da Cecina

    Cari amici miei tifosi Viola siamo alla fine, il perche’ me lo posso immaginare, ma la realta’e’ che questi non tireranno piu’ fuori un euro per la ns. amata Viola. Tutto il resto sono discorsi e un rimandare continuo che porta solo ad una conclusione ed e ‘ la serie b.
    Non credo piu’ neanche che uno si deve rovinare per far casino e andare in galera per cosa? Per delle persone che hanno dato quello che potevano e ora hanno detto basta. Loro non sono come il povero (per dire) Vittorio che ha finito un patrimonio per la ns.amata. Ormai sono rassegnato e i fatti per ora me lo dimostrano. Forza Viola ma e’ molto dura da accettare.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*