Le medio-piccole strizzano l’occhio alla Fiorentina per i diritti tv

Su La Gazzetta dello Sport si parla di una possibile serie A a 18 squadre ma soprattutto del tema della ripartizione dei proventi tv: da un lato le big Juventus, Milan, Inter, Roma, Napoli, Lazio, Fiorentina, dall’altro Atalanta, Bologna, Carpi, Chievo, Empoli, Frosinone, Genoa, Palermo, Sampdoria, Sassuolo, Torino, Udinese, Verona (che oltretutto temono la perdita di 2 posti in A). Fa 7 a 13. Numeri sufficienti alle grandi per sbarrare la maggioranza, visto che il quorum per le delibere economiche è di 15 voti. Ecco perché le medio-piccole ammiccano a Napoli e Fiorentina, cioè quelle grandi che sono meno favorite dall’attuale peso dei risultati storici nella suddivisione della torta televisiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA