Questo sito contribuisce alla audience di

Le nostre PAGELLE: Alla fine è mancato Pizarro, ma anche Viviano…

Viviano: 5 – Più che ripassano le immagini del primo gol del Napoli e più che il suo intervento nella circostanza sembra goffo. La deviazione di Borja Valero ha indubbiamente influenzato la traiettoria, ma forse si poteva fare di più. Vede la fucilata di Dzemaili arrivare tardi, perché coperto da una selva di giocatori, però la palla gli passa sotto il corpo.

Roncaglia: 6 – Chiusure e calcioni, ci fa vedere pregi e limiti a corrente alternata. Attenzione alle ammonizioni: dà l’impressione di essere uno che ne rimedierà molte. La conclusione dalla distanza non gli manca.

Rodriguez: 6,5 – Dietro è sicuramente il migliore. Molto bello e provvidenziale un anticipo su Cavani in un’azione di contropiede. Già, l’uruguaiano, il vero spauracchio dei partenopei, viene limitato benissimo. Senza contare che non butta via un pallone.

Tomovic: 6,5 – E’ la sorpresa dell’ultimo minuto di mercato e nonostante questo Montella gli dà subito fiducia. E’ un segnale che non va sottovalutato così come non va certo sottovalutata la sua prestazione.

Cuadrado: 6 – Nel primo tempo vince il duello con Zuniga, il quale però restituisce la pariglia nella ripresa. 1-1 palla al centro, comunque i numeri questo ragazzo ce li ha tutti.

Romulo: 6 – Si conferma in fatto di generosità al servizio della squadra. Seferovic: SV.

Pizarro: 5 – Alla fine manca proprio lui. La partenza è promettente, la Fiorentina gioca bene e anche il Pec è protagonista in fase di manovra. Nel secondo tempo però non vede boccia e questo penalizza molto la Fiorentina.

Borja Valero: 6 – Bellino come al solito, un uomo che sprizza classe anche quando si muove in campo. Sicuramente però non ha nel colpo di testa il suo forte. Hamsik sfrutta questa debolezza e il Napoli passa in vantaggio.

Pasqual: 6 – Ordinato, senza strafare. Del suo match non si ricordano né errori grossolani, né giocate offensive determinanti. Matias Fernadez: SV.

Jovetic: 6,5 – Mister 100%, nel senso che la Fiorentina ha segnato 3 reti in questo campionato ed è sempre stato lui a timbrare il cartellino. Ribadiamo quanto detto la scorsa giornata: menomale gioca per noi.

El Hamdaoui: 6 – Il suo avvio è di quelli molto promettenti, con un bel tiro che sfiora la traversa, altre giocate e un buon dialogo cercato coi compagni, rigorosamente palla a terra. La lucina si spegne piano, piano. Ljajic: 6 – Brillante nel finale con i suoi dribbling e con la voglia di cercare il gol personale. Sugli angoli proprio no, quelli sono da provare e riprovare in allenamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

54 commenti

  1. Supercannabilover

    Il giardiniere del San Paolo è per caso un ex beduino?

  2. voti troppo bassi minimo. da aggiungere 1/2 voto in piu’ a tutti. Infatti se avessimo pareggiato avremmo visto anche un 8.

  3. Io avrei dato anche un mezzo punto in più a Cuadrado..Nel primo tempo è stato davvero impressionante..Comunque bene così, con un pò di cinismo in più siamo veramente tanta roba..

  4. Sarà che ho fatto il portiere da piccolo,vaghi ricordi ma sfido chiunque a capire la traiettoria della palla sul primo gol,peggio non poteva roteare (a palombella e all’incrocio),quanto al secondo gol,si forse sarà passata sotto ler gambe o vicino,non ricordo,ma quando hai tutte e due le squadre davanti a te è un pò complicato capire la traiettoria (che peraltro è rimasta bassa) della palla,senza dimenticare che l’errore è stato lasciar tutto il tempo al giocatore del napoli di stoppare la palla,passarsela sull’altro piede e calciare.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.