Le nostre PAGELLE: Baba svetta (di testa), ma Bernardeschi va anche meglio. Badelj e una cosa poco intelligente

Bernardeschi Chievo

Tatarusanu: 6 La giornata delle uscite e anche una conclusione centrale nel primo tempo, parata con sicurezza. La partita di Tata si può riassumere così.
Tomovic: 6 In versione concentrata e da battaglia.
Astori: 5,5 Finché si parla di chiusure, di interventi difensivi, può anche essere passabile. Ma qualcuno gli ha messo in testa anche di far ripartire l’azione e gli errori, anche madornali, non si contano.
Alonso: 6 Continua a farsi preferire da esterno che da centrale, ma c’è anche da dire che ha commesso un solo errore evidente, fortunatamente non sfruttato da Pandev. E in novanta minuti, per chi non nasce centrale, ci può stare.
Pasqual: 6 Si fa apprezzare di più nella ripresa che nel primo tempo. Un suo fendente di sinistro finisce fuori davvero di un soffio.
Badelj: 5,5 Alcune giocate sono molto intelligenti, tipo il passaggio di prima intenzione ad inizio partita, che smarca Babacar dentro l’area di rigore. Altre lo sono molto meno. Ovviamente ci riferiamo all’espulsione, rimediata scioccamente e che ha messo in difficoltà la Fiorentina nella fase finale del match.
Vecino: 6 Una chance finalmente anche per l’uruguaiano, uno da seguire con interesse. In realtà non si è messo molto in mostra palla al piede, ma ha fatto il suo in contenimento.
Bernardeschi: 7 C’è da encomiarlo per la tantissima quantità che mette in campo. Fa chilometri su chilometri, insegue tutti, copre i buchi. Parte da più lontano rispetto a quanto era abituato a fare, ma per il bene della squadra questo ed altro.
Borja Valero: 6,5 La quantità di falli subita in questa partita è incredibile. Tutti interventi tesi a bloccare il gioco della Fiorentina e anche la sua inventiva. Inoltre lo rendono anche nervoso e talvolta anche meno lucido. Talvolta, non sempre, perché è lui a sfornare l’assist per l’1-0 di Babacar. Blaszczykowski: SV.
Rossi: 6 Prima di tutto, bentornato fenomeno, questa sufficienza è solo per l’averti rivisto come titolare dopo un tempo quasi infinito. La prestazione in sé non è delle migliori, ma non ci interessa. Ci interessa solo che tu riesca a riacquisire quella fiducia e quella sicurezza che contro il Genoa ti sono mancate. Kalinic: 6 Utile, anche molto utile, per tenere palla e pressare gli avversari anche in condizioni di inferiorità.
Babacar: 6,5 Esordisce con un destro fuori misura, dopo una bella intuizione di Badelj. Dopo una lunga pausa, svetta su tutti e mette la palla laddove Lamanna può solo guardare. Sousa è costretto a toglierlo dopo l’espulsione di Badelj. Suarez: 6 A differenza di quanto avvenuto a Torino, stavolta dà una buona mano alla squadra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

33 commenti

  1. Non capisco le insufficienze a Astori e Alonso. Senza gli argentini si soni battuti bene in difesa e hanno retto la baracca specialmente nell’ultima mezz’ora. Per favore non cominciamo a renderli bersaglio gratuito!
    Riguardo Badelj, si ha fatto una stupidaggine ma solo con noi gli arbitri sono generosissimi con i gialli che poi pesano nel prisieguo della partita. Questo non succede con Juve Milan Inter e compagnia bella di ladri.

  2. Tata deve essere più attento nelle uscite. Astori nel far ripartire l’azione deve crescere. Alonso deve essere più concentrato. Badelj doveva stare più attento ma anche il mister. Berna meglio nella ripresa quando ha lottato a livello difensivo.

  3. Stefano Del Corona. Certo compilare le valutazioni a freddo e magari con poca esperienza, non è facile. Ti consiglio di leggere o
    Rivedere l’intervista di Suousa. Da lui capirai o imparerai ( non ti Fendi vero ?) da lui , dei perché è dei percome che ne tu ne io ne
    Tanti altri hanno afferrato.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*