Le nostre PAGELLE: Badelj padrone assoluto del campo. Salcedo che impatto e Olivera…

Badelj avanza palla al piede. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Tatarusanu: 6 Poco impegnato, una serata tranquilla per il romeno, salvo un tiro di Rodrigues nel finale, parato in due tempi.
Salcedo: 6,5 Pronto, attento, reattivo e puntuale nelle chiusure difensive. Forse esce dal campo per un risentimento muscolare: se così fosse sarebbe un peccato. Bernardeschi: SV.
Gonzalo: 6 Protagonista all’ultimo minuto di recupero di un episodio sul quale il Paok reclama, anche se il suo braccio è molto attaccato al corpo sul cross di Rodrigues. Limita bene gli attaccanti del Paok.
Astori: 6 La difesa viola corre pochi rischi e Astori dà il suo contributo.
Tomovic: 6 Sousa gli fa guadagnare metri, schierandolo come esterno di centrocampo. Molta copertura, poca spinta.
Badelj: 7 Un primo tempo decente, un secondo tempo da incorniciare. E’ il padrone assoluto della linea mediana. E sfiora pure il gol in un paio di circostanze.
Borja Valero: 5,5 Impreciso nelle giocate. Ha una buona palla al 37′, ma da solo al limite dell’area, strozza il tiro, facendo di fatto un appoggio al portiere avversario.
Olivera: 6 Quando c’è da difendere è rivedibile, ma scodella una serie di cross interessanti ed è dotato di una buona velocità.
Ilicic: 5,5 Una di quelle serate in cui lo sloveno ha la luna un po’ storta. Sanchez: 6 Il colombiano si getta nella mischia senza paura ed è subito in clima partita.
Babacar: 6 Generoso, generosissimo, si sacrifica per la squadra e nel primo tempo ha anche qualche spunto. Ma l’unica palla d’oro che si ritrova tra i piedi nella ripresa la spreca calciando a due all’ora all’indirizzo della porta avversaria. Tello: SV.
Kalinic: 6,5 In fase di costruzione dell’azione è protagonista. Protegge e fa suoi tutti i palloni che gli arrivano. Le pedate subite non si contano. Ricevesse anche qualche palla in area di rigore potrebbe, magari, fare anche gol.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

31 commenti

  1. Limitandoci ai peggiori: Bernardeschi senva voto ma per misericordia, Nei (pochi) minuti che ha giocato è stato l’anticalcio. Confuso, velleitario, arrufone e perfino impacciato cadendo nella propria area dopo un improbabile dribling che manca poco casa un rigore goffo per il rischio di toccare la palla con la mano cadendo. Il resto è irritante e basta. Poi Borjoa Valero ex padrone del centrocampo, adesso lento, perde tutti i contrasti, non inventa nulla e quando gli capita l’occasione per segnare tira fuori un tiro dei suoi, palla passata al portiere. Veramente un tifoso qualsiasi sa tirare in poost meglio di lui. Ormai è una certezza non saprà mai tirare in porta. Ma allenarsi su questa carenza no? Infine Tomovic, in qualunque euolo lo fai giocare si distingue sempre per la sua inefficacia, praticamente il Tomovic che conoscimo anche come terzino. Ilicic a parte praticamente non ha giocato, svogliato, pendolone, inutile oer la nostra causa. ma chi l’ha voluto tenere? Era venuto il momento buono per sboilognarlo ma i i bravi dirigenti viola hanno perso anche questa occasione. Bravi, una bella squadra davvero!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*