Le nostre PAGELLE: Bernardeschi e Badelj show al Marassi. Il magic moment di Ilciic continua

Tatarusanu: 7 Un tiro centrale bloccato con sicurezza e una respinta su una punizione defilata di Fernando e soprattutto una grande parata su un tiro ravvicinato di Eder. Samp poco dalle sue parti ma quando è chiamato in causa il rumeno si fa trovare pronto.
Roncaglia: 6,5 I tre dietro erigono un muro invalicabile per la Sampdoria. Tra l’altro dall’altra parte non c’erano certo giocatori di scarso livello: Eder e Muriel avevano già segnato 13 gol prima di questa giornata, eppure…Macchia la sua prestazione con una sciocchezza che poteva costare cara, smarcando di fatto Eder davanti a Tatarusanu.
Gonzalo: 7 Promosso capitano, è la guida della retroguardia gigliata. Saltato solamente al 12′ quando viene ammonito dall’arbitro. Poi nessuno riesce più a passare con lui.
Astori: 7 Mai approdo in Nazionale fu più meritato. Un inizio di stagione coi fiocchi per l’ex Cagliari e un’altra prestazione praticamente impeccabile.
Bernardeschi: 8 Il suo è un vero show. E’ stato praticamente trasformato in un esterno coi fiocchi. Corre come un dannato, salta tutti coloro i quali si trova davanti, guadagna il rigore e arriva anche a tirare a ripetizione e solo uno strepitoso Viviano gli dice di no con almeno due grandi interventi.
Badelj: 8 Meraviglioso giocatore a tutto campo. Si è trasformato da recuperatore di palloni in punto di riferimento del centrocampo, capace anche di sventagliate, lanci, cucchiai illuminanti (chiedete a Kalinic per conferma). Suarez: 6,5 Sfiora un altro gol in campionato con una bellissima azione personale. Ma Viviano stasera è in serata di grazia altrimenti la Samp sarebbe uscita con le ossa rotte.
Vecino: 7 Ancora una volta va sopra alle righe. Ma rischia anche tantissimo nel primo tempo perché, già ammonito, tocca un pallone con un braccio ingenuamente aperto. Russo lo grazia e la Fiorentina ringrazia, anche perché è importante in tante fasi della gara e in particolare nell’azione del raddoppio.
Pasqual: 6,5 Fa le cose più ‘normali’ in questa squadra che sono contenere e presidiare la fascia. Alonso: 6,5 Appena entrato fa vedere di essere pronto a recuperare il tempo perduto. Prima palla toccata e primo cross teso ed insidioso. Poi gestisce.
Borja Valero: 7 Viene riempito di calci e fermato con le cattive, perché tutte le volte salta il proprio uomo e tutte le volte è pronto a servire una palla, mai banale, per i compagni.
Ilicic: 7,5 E’ ancora freddissimo dal dischetto e apre le danze in questa vittoria. In mezzo alle linee crea tantissimi problemi alla Sampdoria, anche se qualche volta pecca di eccessivo egoismo. Poi però si dimentica di essere egoista e mette Kalinic la palla più efficace e facile da spingere in rete. Mati Fernandez: SV.
Kalinic: 7 Fallisce un gol clamoroso nel primo tempo e la gente si meraviglia di cosa sia successo perché non è abituata a vederlo sbagliare. E allora si rifà nella ripresa con un tocco semplice, ma l’avvio del triangolo con Ilicic è da vero fuoriclasse.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

34 commenti

  1. Kalinic ha sbagliato un gol abbastanza clamoroso ma gioca alla grande ed è mentalmente sempre presente. Roncaglia non può fare un errore di quel genere. Ci vuole sempre concentrazione.

  2. io che amo solo te

    Non ci sono parole per descrivere questi momenti.Il sogno continua..

  3. Ma un 10 a Sousa lo vogliamo dare?il protagonista è lui,se avessimo ancora Napoli…

  4. egidio antonelli

    Il voto a Borja è basso. Corre pe tre, recupera palloni, supera sistematicamente l’uomo (a turno cercano di metterlo fuori dai giochi, ma si è già visto anche nelle ultime partite la caccia a Valero: Napoli (kuolibaly) e Roma docet)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*