Questo sito contribuisce alla audience di

Le nostre PAGELLE: Biraghi e una prestazione alla Tomovic. Benassi e Saponara, due buchi nell’acqua

Sportiello: 5,5 Sul primo gol tenta di fare un intervento stile rigore, anticipando cioè il tiro dell’avversario nella speranza di indovinare l’angolo giusto. Ma vista la distanza ravvicinata dalla quale ha calciato Castro possiamo anche dire che poteva farci poco. Sul secondo gol poteva fare di più? Siamo convinti che qualcosa in più potesse fare. Ancora Castro spedisce una palla di testa a fil di palo, è vero, ma la traiettoria della sua incornata è di quelle lente e il portiere viola rimane piantato in terra a guardarla.
Bruno Gaspar: 4,5 Ci mette 45 minuti per capire che si può anche attaccare su una fascia in cui gioca Tomovic. Una palla buona la mette per Badelj prima di ritornare a fare l’anonimo portoghese.
Pezzella: 5,5 Doveva essere galvanizzato per la convocazione con la nazionale argentina, ma è stato insolitamente impreciso in alcuni appoggi, alcuni dei quali potevano anche costare caro alla Fiorentina.
Astori: 6 Non soffre Inglese ed è più puntuale rispetto al compagno di reparto.
Biraghi: 3 L’errore sul gol di Castro è tanto marchiano quanto difficilmente spiegabile quando si gioca a certi livelli. Non contento si riperde l’argentino anche sul 2-1 del Chievo. Completa la ‘bellissima’ prestazione, alla Tomovic dei tempi peggiori, calciando due punizioni dal limite una quasi verso la bandierina e un’altra mettendola in curva.
Veretout: 5,5 Corre, corre, ma stavolta fa solo quello. Non è propositivo ed è anche impreciso.
Badelj: 5,5 Nella pochezza di un pomeriggio molto modesto è forse l’unico che prova a fare qualcosa per raddrizzare questa partita. Peccato però che sprechi una buona opportunità calciando alto da dentro l’area la palla del possibile 2-2.
Benassi: 4,5 Possiamo riassumere la sua prestazione in un’unica giocata al limite dell’area del Chievo nel corso del primo tempo. Dribbling tra due giocatori e cross basso, arretrato per tutti. Poi fine! Babacar: 5,5 Una conclusione nella ventina di minuti (recupero compreso) finita altissima dal limite dell’area. La mossa di inserire una seconda punta per dare più pericolosità alla squadra non riesce a Pioli.
Thereau: 5,5 Apre e chiude la sua gara con l’assist per il gol di Simeone. Saponara: 5 Tutti si aspettano che possa cambiare la situazione, che possa dare l’ultimo passaggio a beneficio per i propri compagni e che crei situazioni interessante. Niente di tutto questo. Quello visto a Verona è un Saponara molto indietro.
Chiesa: 5,5 Fa i conti con condizioni fisiche non buone che lo condizionano in parte nella sua prestazione. Non riesce ad innescarsi in velocità, ovvero la specialità della casa, tranne in una circostanza. Per questo motivo non è pericoloso come al solito. Gil Dias: 6 Per una ventina di minuti dà vivacità alla squadra con i soliti tocchi di classe, ma anche coi soliti limiti legati al fatto che gioca con un piede solo.
Simeone: 6 Un gol, un altro colpo di testa e un contropiede pericoloso non gestito al meglio. Comunque la si veda tutte le azioni della Fiorentina nel primo tempo sono roba sua. Nel secondo tempo però è come se non entrasse in campo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

53 commenti

  1. Perdere contro il Real Madrid ci può stare

  2. Saponara un buco ne nell’acqua? Ma cosa si poteva pretendere da un ragazzo che é stato fuori tanto tempo? Del Corona ingeneroso.
    Biraghi non si era allenato tutta la settimana. Ha fatto un brutto errore ma nel complesso da inizio stagione il suo bilancio é positivo.
    Non é facile costruire una squadra da zero. Ci vuole pazienza, cerchiamo di tenerci dietro 7/8 squadre e sosteniamo il Mister e i ragazzi.
    Alla larga i disfattisti.

  3. @redazione
    Cosa doveva fare Sportilello sul secondo gol????
    Il direttore gli ha chiesto un briciolo di reattività e un atteggiamento diverso. Poteva provarci su quella palla, anche se magari il gol lo prendeva lo stesso. Invece si è dato per morto fin da subito. Un saluto Redazione

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*