Le nostre PAGELLE: Borja Valero mai così male. Babacar recita il ruolo da protagonista

Borja Valero saluta i tifosi della Fiorentina. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Tatarusanu: 6 Un’uscita da brividi nelle fasi iniziali della gara e una ribattuta sul tiro successivo di Badu. Poi diventa più efficace fuori dai pali, mentre in porta non è chiamato ad interventi trascendentali. Esente da colpe sulle reti dell’Udinese.
Tomovic: 5 Il primo tempo della retroguardia viola è da dimenticare. Posizionamenti sbagliati, amnesie, giocatori tenuti in gioco perché la linea non è compatta. Un repertorio completo.
Gonzalo: 5 Il discorso fatto per Tomovic vale anche per Gonzalo.
De Maio: 5 Un esordio non certamente brillante. Le difficoltà del primo tempo si trascinano anche nella ripresa per l’ex Anderlecht.
Milic: 5,5 Di positivo c’è che scodella il cross sul quale Babacar viene affossato in area per il rigore. Di negativo c’è che rischia veramente di lasciare la squadra in dieci, a più riprese, per interventi scriteriati e inutili. E menomale che Mazzoleni è stato veramente buono con lui.
Sanchez: 6 Dopo gli straordinari fatti con la Roma, torna a livelli normali. A non essere normale è la sua condizione fisica perché corre dall’inizio alla fine.
Badelj: 6 Dall’ebbrezza per la rete decisiva segnata alla Roma ad un incontro senza acuti e senza sbalzi né in alto né in basso.
Tello: 5,5 La sua partita la si può condensare nella rete realizzata da Babacar, nata da una sua giocata, un uno contro uno micidiale e palla bassa per il suo compagno. Per il resto poco o nulla. Kalinic: 5,5 Tocca pochi palloni, non incide sulla gara.
Borja Valero: 4,5 Lento, annebbiato nelle idee, un giocatore completamente irriconoscibile. Forse bisognoso di qualche giorno di riposo. Cristoforo: 5,5 Anche il suo ingresso dalla panchina non genera particolari scossoni. Il centrocampista ‘part-time’ è probabilmente destinato a rimanere tale ancora per un po’.
Bernardeschi: 6 C’è un Bernardeschi del primo tempo, ovvero uno che ha sbagliato tutto, e un Bernardeschi del secondo tempo, non straordinario, per carità, ma almeno più propositivo. E poi ha il merito di realizzare dal dischetto la rete del pareggio gigliato. Chiesa: SV.
Babacar: 7 Senza dubbio alcuno è il protagonista della serata grazie alla rete segnata con un pregevole e non certo facile, colpo di tacco. Come se non bastasse si guadagna anche il rigore del 2-2 viola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

36 commenti

  1. squadra veramente brutta , a parte baba non mi è piaciuto nessuno. borja è inguaradbile. meglio il macchinosa ilicic

  2. Ho già detto in altra parte di B.Valero e non voglio ripetere ciò che dico da due anni. Ora dico di De Maio, Che mi fa al momento almeno seriamente pensare….Signori, con questa difesa, dove si vuole andare???

  3. Come si fa a dare la sufficienza a Bernardeschi, al quale è riuscito solo, per fortuna, il tiro del rigore? Potenza della stampa amica…. E Tello? inizio a pensare che gioca solo per contratto…. Solo un’azione in una partita è veramente poco! Comunque ieri a sera tutta la squadra, eccezion fatta per Tata e Baba, ha giocato da cani. E pensare che si poteva e doveva vincere facilmente….

  4. Penso che Sousa si innamori di alcuni giocatori e le faccia giocare sempre a prescindere. Mi riferisco a Tomovich e Tello – inguardabili – mi domando perchè non giochi Salcedo che ha dimostrato di saperci fare. Al posto di Tello meglio il giovane Chiesa, almeno si impegna.

  5. Pollenza Viola

    La triste realtà è che non c’è nessun toscano ne tanto meno fiorentino che vuole o può prendere la società. Le chiacchiere stanno a zero. Te lo dice un marchigiano che tifa viola da sempre e che i Della Valle non li apprezza molto!

  6. @ Cri71
    Ha vinto il Chievo domenica scorsa a Udine … meglio esser prudenti a scrivere.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*