Le nostre PAGELLE: Borja Valero specchio di questa Fiorentina, Kalinic si riabilita col gol. E alla fine spicca Tatarusanu

Tatarusanu: 6,5 In una giornata in cui molti suoi compagni sembrano al mare, riesce a sfoderare almeno tre parate degne di essere segnalate.
Tomovic: 6 Almeno è una pedina nel suo ruolo e non lo spaesato Sanchez dell’ultimo mese. Viene quasi da dire peccato per l’infortunio, anche se domenica non avrebbe giocato perché squalificato. Sanchez: 5,5 Parte male con un controfallo e una palla persa a metà campo che poteva essere davvero rischiosa. Alza poi la sua posizione di fatto aggiungendosi ai centrocampisti, ma dovrebbe essere più veloce per far girare l’azione.
Gonzalo: 5,5 Il buon vecchio Borriellone lo mette in difficoltà più volte.
Astori: 6 Regge discretamente, confermandosi affidabile e di rendimento.
Borja Valero: 5 E’ lo specchio di questa Fiorentina. Lezioso e prevedibile. Generoso sì, almeno questo gli va riconosciuto, ma talvolta al limite dell’impacciato.
Vecino: 5,5 Leggermente meno impalpabile del suo compagno di reparto.
Chiesa: 5,5 Tutti fermi ad aspettare non si sa cosa, mentre lui almeno prova a spingere fino alla fine. L’unico problema è che sbaglia molto per i suoi standard.
Tello: 5,5 Fumo abbastanza, arrosto non tantissimo. Ed è un peccato perché è proprio dalla sua parte che la Fiorentina si ritrova ad avere i mismatch più interessanti. Però gli riesce di mettere la palla giusta sulla testa di Kalinic, che serve per riabilitare parzialmente la sua prestazione.
Saponara: 5,5 L’avvio è promettente, perché sembra ispirato e ci fa vedere qualcosa che non rientra nella solita, noiosa, tiritera. La sua partita però finisce verso la mezz’ora del primo tempo. Ilicic: 6 Gli manca di prendere la porta, ma almeno il piglio giusto ce lo mette, con diversi tentativi verso la porta avversaria.
Bernardeschi: 5,5 Apre la sua gara con una giocata davvero meravigliosa sullo stretto e gol sfiorato. Bello anche un passaggio filtrante a smarcare Kalinic davanti alla porta avversaria. Benché il suo secondo tempo non sia stato brillante, per non dire deludente, resta incomprensibile il cambio con Badelj. Ma per questo citofonare Sousa. Badelj: SV.
Kalinic: 6 Sbaglia due colpi di testa ravvicinati, mette tra le braccia del portiere un destro ravvicinato dopo assist illuminante di Bernardeschi e poi non ha molta voglia di sbattersi. Ha la fortuna (e la bravura) di trasformare in oro il cross messogli da Tello al 92′ ed è il gol che vale la partita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

32 commenti

  1. Anch io avrei dato questi voti?

  2. Tifolamagliaviola

    Cioe’ fatemi capire … Chiesa sarebbe da 5? Faccio notare che gl’unici due tiri veri nel secondo tempo li ha fatti Chiesa, apparte il goal di Kalinic. Erano tiri veri, non le solite mozzarelline delle mammolette. Se non capite quant’e’ forte Chiesa stiamo messi veramente male … lui e Berna finquando reggono questo andazzo squallido sono le nostre uniche speranze

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*