Questo sito contribuisce alla audience di

Le nostre PAGELLE: C’è solo un Borja Valero, ma in difesa (e in porta) si balla!

BorjaValeroMilanNeto: 5 Incertezze a ripetizioni, dalla corta respinta per il gol di Romulo, all’intervento tutt’altro che perfetto su Iturbe.

Tomovic: 6,5 Positivo l’inserimento da dietro che genera il rigore del 4-2 e l’espulsione di Jankovic e poi sfiora anche la rete con una grande azione personale. Gode di spazio e lo sa utilizzare bene.

Gonzalo: 6 In una serata in cui la difesa non è impeccabile e balla, lui lotta, anticipa e imposta, in sostanza fa molto di più rispetto ad altri compagni.

Savic: 5,5 Un grande intervento su un contropiede pericolosissimo del Verona a bloccare Romulo, ma che non basta a compensare i tanti errori di cui è costellata la sua gara.

Vargas: 6 Difensivamente parlando balla come non mai. Menomale che dal cilindro sfodera un bel diagonale col suo sinistro dando così un senso alla sua partita.

Vecino: 5,5 Tocca un solo pallone significativo (si fa per dire) allargando palla per il sinistro vincente di Vargas. Francamente un po’ poco. Mati Fernandez: 6 Serve almeno a dare più equilibrio al centrocampo viola, anche se, offensivamente parlando, non riesce ad incidere.

Ambrosini: 6 Considerate le condizioni in cui era, vederlo giocare per tutta la partita è già una notizia. Ma il suo carattere non lo scopriamo certo oggi.

Borja Valero: 7,5 C’è solo un Borja Valero. Anche al tiro, ed eccezionalmente dalla distanza ed ancor più eccezionalmente in gol. La sua doppietta, meritatissima, è la grande nota di questa serata.

Cuadrad0: 6 Si innesca solo a tratti, mentre altre volte addirittura rallenta l’azione. Quando riesce a partire però bisogna tremare perché fermarlo è quasi impossibile.

Joaquin: 6 Non prende tanti rischi, cosa che non è da lui, ma per generosità e come contributo alla manovra non è assolutamente negativo. Matos: 5,5 Si ritrova un pallone da spingere in rete da due passi e a porta praticamente vuota, ma calcia in curva. Un errore difficile da giustificare a questi livelli.

Rossi: 7 Normale per 45 minuti, fenomenale per altri 30. Segna su rigore, spara una bomba dalla distanza che quasi piega le mani a Rafael e poi si diverte e fa divertire con i suoi tocchi sempre pregevoli e da giocatori di altra categoria. Ilicic: SV.

Foto: LF/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

30 commenti

  1. ragazzi ma lo vedete che montella dice che dovevamo chiuderla prima? prendiamo 3 gol in casa dal verona rischiamo di prenderne sempre pure dal pandoro rumeno e lui dice che siamo poco cinici…?!?!?!?
    personalmente dico che montella mi ha stufato! e meno male che ha dedicato la settimana alla fase difensiva e li ha messi sotto torchio!
    invece di disquisire a vuoto vorrei vedere qualcuno (dirigenza o mister) assumersi le proprie responsabilità e dire che si vuol fare di questa squadra sul serio

  2. ci scommetto cosa volete che a gennaio non faranno grandi colpi roboanti,come dicono loro ma siccome in champions ci vogliono arrivare e una coppa la vogliono vincere,secondo il mio modesto punto di vista arriva un portiere,un difensore,un vice pek e un vice gomez,solo forza viola,forza firenze e forza della valle

  3. Tutto è bene ciò che finisce bene, e la vittoria è meritata, anche se penso che a questo punto anche i ciechi abbiano visto che vuol dire avere un portiere che para e uno no…
    Neto è un portiere che dà insicurezza a chi gioca e ansia a chi guarda, ma lo volete capire o no? E non basta Udine per dire tante stupidaggini sul suo conto. Guardate il rendimento complessivo…

  4. LUCA (Tifate la maglia)

    Savic: 5,5: Un grande intervento su un contropiede pericolosissimo del Verona a bloccare Romulo, ma che non basta a compensare i tanti errori di cui è “”costernata”” la sua gara …. forse costellata ??
    Sì, era costellata. Grazie per la segnalazione. Un saluto Redazione

  5. A me Cuadrado comincia a sembrare indisponente. Vista con quanta sufficienza passa il pallone?

  6. Bisogna svegliarsi! Non si può subire l’1-1 immediatamente, andare sotto e poi una volta che l’hai in pugno e perfino con un uomo in più rischiare di farsi rimontare! Il discorso del calcio è un divertimento deve finire, perché, lo ripeto ancora una volta, inevitabilmente se abbassi la tensione gli avversari ne possono approfittare! Bella la reazione sull’1-2 ma bisogna essere ancora più cattivi e cinici! D’accordo con le pagelle!

  7. Vargas is back..si ma non terzino vince’!! Difendiamo a zona..un po dappertutto anche quando siamo nella nostra area piccola..borja da c.l. ma sprecato con noi ( che tristezza dirlo ) su neto poco da aggiungere su quanto dico da sempre. una domanda..montella si affanna sempre a dire che gli hanno chiesto di divertire e basta..ok ma i dirigenti sono d’accordo? Basta mettersi d’accordo..cosi’ evito di guardare certe partite che farsi venire il nervo per nulla e’ da stupidi…PUNTIAMO AL PREMIO SIMPATIA, MA LA DIRIGENZA LO DICA CHIARO SE E’ COSI’..

  8. Ancora clamoroso Netto. Che senso ha avere una grande squadra se poi grazie a un portiere impresentabile si parte sempre 1 o 2 gol sotto? Ma come fanno a non accorgersi i dirigenti?

  9. Basta con Neto !!!!!!!!!!
    L’anno scorso abbiamo perso la champion per il portier,questa’anno va anche peggio.
    Le grandi squadre partono da un grande portiere.

  10. Che in difesa si ballava si sapeva da inizio campionato. In fase di non possesso siamo da sempre stati deficitari. Non abbiamo il pressing asfissiante stile Barcellona di Guardiola, non abbiamo un centrocampo arcigno che fa da baluardo davanti alla difesa; non abbiamo una difesa forte (Nastasic è stato dato via per fare un affare, ma tecnicamente a sinistra abbiamo perso tantissimo); e infine non abbiamo un portiere a cui aggrapparci quando siamo nei guai. Miracoli non ha mai fatti e talvolta si ha anche l’impressione se non la certezza che faccia parte del problema. Quindi quando siamo in palla e abbiamo la palla tra i piedi diamo filo da torcere, in caso contrario soffriamo con tutti anche se siamo in superiorità numerica. Speriamo che col tempo riusciamo a colmare questa lacuna, certo è che il gioco di Montella non prevede di avere nella fase difensiva e nell’aggressività un suo punto di forza.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*