Questo sito contribuisce alla audience di

Le nostre PAGELLE: Doppietta di Tomovic e la Sampdoria vola. Gaspar stavolta cambia la Fiorentina

Sportiello: 5 Tutto fuorché impeccabile sulla respinta della conclusione di Ramirez dal limite dalla quale è nata la prima rete di Caprari.
Tomovic: 3 Si accende lui (si fa per dire) e la Samp sferra un uno-due micidiale. Guarda Caprari appoggiare la palla in rete a porta vuota dopo la respinta di Sportiello. Poi commette il fallo di mano in area che costa il rigore contro alla Fiorentina. Pioli lo toglie per disperazione. Gaspar: 6,5 Entra e si inventa subito un assist per la rete di Badelj dell’1-2. Con la sua velocità mette in difficoltà la retroguardia della Sampdoria.
Pezzella: 6 Troppo morbido nel cercare di deviare una palla che andava solo spinta in rete al 75′, ma la sua è una presenza che si sente. Specie in area avversaria dove coglie molti palloni di testa, fa sponde interessanti per i compagni che purtroppo però dormono.
Astori: 6 Cerca di metterci tutto quello che può. Commette anche un errore di posizionamento ad inizio ripresa, tenendo in gioco Caprari che fallisce la clamorosa opportunità per il 3-0. Nella circostanza gli va bene.
Biraghi: 6 Ha corsa, grinta e qualche cross ogni tanto, ma tanto, tanto riesce anche a metterlo. Il problema è che lui che batte tutti gli angoli e diversi tiri dalla bandierina faticano ad arrivare dove dovrebbero. Ricorda a sinistra quello che faceva a destra De Silvestri a suo tempo.
Badelj: 6 Il colpo ce lo mette, nel senso che ha avuto un’opportunità per far gol e stavolta l’ha fatto, dando alla Fiorentina l’illusione di poter recuperare un doppio svantaggio.
Veretout: 5,5 Confusionario e un po’ lento. Il primo tempo del francese non è di quelli indimenticabili, anzi. Il secondo migliora leggermente il suo apporto.
Chiesa: 5,5 Di orgoglio e di impeto. Il suo secondo tempo è una perenne corsa per recuperare palloni, per cercare la via del gol, ma manca lucidità nel momento clou. Un paio di buone opportunità vengono sprecate dall’esterno offensivo viola e questo purtroppo lo si paga.
Benassi: 5 Ce ne mette di tempo per cominciare a fare qualcosa. Del resto per lui Pioli ha scelto una posizione particolare e insolita di vero trequartista centrale che dà mano all’occorrenza al centrocampo, ma nella quale ancora non ci si trova. Babacar: 5,5 Entra ed ha una buona opportunità per pareggiare che non coglie.
Eysseric: SV. Dias: 5,5 Purtroppo per tutti ha solo un piede, discreto, ma giusto uno. E anche quando è solo e può battere a rete di destro, decide di spostarsi sul sinistro perdendo opportunità importanti. Alla fine fa sempre lo stesso movimento e diventa prevedibile.
Simeone: 5,5 Se a Madrid, ma anche a Milano era parso molto più pungente anche se lasciato spesso da solo a colpire, stavolta non ha fatto altrettanto. Poche palle toccate e un paio di conclusioni nella sua partita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

37 commenti

  1. Una squadretta di dilettanti (superpagati) allo sbraraglio.
    Complimenti vivissimi.

  2. Gasperino il carbonaio ieri ha stupito, ma quando ci sarà da marcare l’uomo?
    Simeone ha bisogno di compagnia, non può giocare da soloChiesa deve imparare ad essere più freddo, meno precipitoso nelle conclusioni, ragionare anche con la testa e non solo con il cuore e le gambe. Deve giocare di più per e con la squadra, altrimenti non serve.
    Veretout ha bisogno di molte ripetute o gradinate come faceva zeman ai tempi del Foggia, può essere buono ma è di una lentezza esasperante, peggio di Badelj.
    Gil Dias, stesso discorso di Chiesa, deve giocare più con cervello e non solo con le gambe e la foga.
    Benassi, troviamogli il ruolo giusto altrimenti non serve.
    Biraghi meglio di Olivera, ma lasciamo i calci d’angolo ad altri.
    Astori anche non si sente tranquillo con i compagni e va il tilt pure lui. Forse senza Tomovic avrà più sicurezza.
    Pezzella mi pare buono, manca solo l’affiatamento.
    Simeone va bene si impegna e tutto ma non può essere lasciato solo in mezzo alle difese.
    Badelj non è ancora in forma, deve correre di più anche lui e non limitarsi al compitino.
    Sportiello deve rendersi conto che sono finiti le amichevoli ed ora si gioca per i punti, quindi, concentrazione massima sempre.
    Tomovic: stendiamo un velo pietoso, sarà anche sfigato, sarà anche una brava persona ed un grande uomo, ma ci sta creando problemi a non finire. Mi dispiace ma non si può continuare con lui. Ha avuto 5 anni di possibilità e le ha fallite tutte. Ora basta!!!!!!

  3. Chiesa deve e può fare meglio ed evitare cartellini evitabili. Gil dias non può mettere mezz’ora a preoararsi per entrare e deve essere più cattivo alla conclusione. Troppa frenesia davanti, vedi gol sbagliato pezzella-baba che si ostacolano e chiesa. Astori sbaglia fuorigioco come a milano, non si può regalare occasione come a caprari. A c’è troppi palloni persi. Veretout lentissimo. Bisogna essere squadra ed avere coraggio. Biraghi non può battere tutto, possibile questo? E deve migliorare la fase difensiva. Benassi timido in quella posizione, serve una soluzione anche drastica se necessario. Sportiello sbaglia sul tiro che porta al gol e deve migliorare coi piedi. Tomovic già detto tutto, deve reagire ma è da una vita che lo diciamo.

  4. Ha giocato tomovic perché Gaspare (l’amico di zuzzurro) non è ancora pronto fisicamente..pioli l’ha detto chiaro quindi non invazzatevi per niente..piuttosto ritengo un errore non usare (e lavorare in settimana) solo sul 352..perche é il modulo che più si adatta ai giocatori che abbiamo e anche il più prudente. Su questo gia pioli mi sta deludendo..perche incaponirsi?

  5. Adesso la cecità è di Pioli, prima era di Montella ,Sousa ecc ecc.

  6. Ma dove eravate quando sostenevo che Simeone era un acquisto sbagliato? E adesso ve la prendete con Biraghi perchè i suoi calci d’angolo sarebbero sbilenchi? Ma forse che i calci d’angolo non vanno aggrediti da quelli che stanno in area? O forse rivolete Olivera? Quanto a Chiesa, la bandiera “altro che Bernardeschi”, lasciamo perdere: dopo l’esaltazione ingiustificata riservatagli ha pensato di essere un top player ma non lo sarà mai. Ancora nessuno gli ha imposto di giocare per la squadra speriamo ci riesca Pioli.

  7. Vedere Biraghi che sotterra tre calci d’angolo pur in presenza di ottimi saltatori mi dà la dimensione di Pioli e della sua cecità.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*