Questo sito contribuisce alla audience di

Le nostre PAGELLE: Gaspar e un cambio che Pioli si risognerà più volte. Thereau dà spettacolo ma siamo in attesa di Benassi

Sportiello: 6,5 Una sola indecisione su un cross dalla destra, a cui comunque fa seguito una buona parata su colpo di testa di Mandzukic. Va giù bene bloccando azioni pericolose della Juve e compie anche un bell’intervento plastico nella ripresa. Non contento si spinge in avanti su calcio d’angolo, ma viene anticipato…da Simeone.
Laurini: 6 L’esordio con una nuova maglia e per giunta sul campo della Juventus non è mai facile. E difatti l’ex empolese è sempre in apprensione. Per questo motivo si limita a fare l’essenziale sul campo, garantendo copertura contro un avversario non facile come Mandzukic. Bruno Gaspar: 5 Voto a lui, ma anche per Pioli che lo mette. Ma non perché lo riteniamo più scarso del suo compagno, ma perché non è uomo di contenimento. E difatti alla prima azione in cui è in campo, si dimentica Mandzukic che puntualmente punisce la Fiorentina. Riperde il croato ancora, ma rimedia in parte all’errore mettendo in angolo una palla che stava per entrare in porta. L’allenatore gigliato si risognerà questo cambio più e più volte stanotte.
Biraghi: 5,5 Ha il suo bel daffare con Cuadrado e cerca di tenere botta come può. Ma l’ex viola è purtroppo in una serata in cui è ispirato ed è difficile da fermare. E proprio dal piede del colombiano parte l’assist per la rete che sblocca la partita.
Pezzella: 6,5 Inizio difficile per l’argentino che regala letteralmente una punizione dal limite dell’area alla Juventus, cosa assolutamente da non fare vista la presenza di un certo Dybala. Dopodiché tira fuori tutte le sue armi per limitare sia Higuain che Dybala.
Astori: 6,5 Per lui vale il discorso fatto per Pezzella. Quando non fai tirare in porta una coppia come quella composta da Higuain e Dybala vuol dire che hai fatto una partita più che sufficiente.
Badelj: 5,5 La personalità non gli manca di certo, perché non lo abbiamo mai visto voler buttar via un solo pallone. Solo che ogni tanto si prende troppe licenze poetiche, perdendo palloni pericolosi. La più grossa pecca della sua partita è però quella di farsi beffare da Matuidi, spendendo un fallo che gli costa la seconda ammonizione. E non ci sarà neppure contro l’Atalanta.
Veretout: 6 Generoso all’inverosimile, però stasera se gli è mancato qualcosa è stato proprio il tiro dalla distanza che lo aveva invece fatto emergere nelle scorse partite. E allora ecco che calcia in curva una punizione da posizione pericolosa per la Juventus e poi sparacchia un altro sinistro sbilenco dai trenta metri.
Chiesa: 5,5 Non stava bene avendo problemi di stomaco e a tratti lo si è visto anche molto bene questo fatto. Non riesce ad essere efficace nell’uno contro uno.
Benassi: 5,5 Si vede poco, specie quando la Fiorentina è in possesso palla. Siamo in attesa ancora che trovi un’identità in campo all’interno di un sistema di gioco che non lo valorizza (per il momento). Gil Dias: 6 Ha la capacità di mettere in difficoltà le difese avversarie e non è un caso che capiti a lui una buona opportunità di pareggiare al novantesimo. Ora c’è da trasformarsi da bellini ad efficaci.
Thereau: 7 Dà letteralmente spettacolo, correndo come un dannato sulla fascia sinistra e facendo fuori gli avversari come se fossero birilli. Del resto lo Stadium lo ha sempre ispirato. Sanchez: 5,5 Entra per necessità tattiche, ma trotterella come se la Fiorentina stesse vincendo per 3-0.
Simeone: 6 Il suo voto è difficile. Non è piaciuta la gestione di un paio di palloni nel primo tempo. Poteva mandare in porta agevolmente sia Thereau che Chiesa. E’ anche vero che riesce a stare a galla pur ritrovandosi da solo contro quattro avversari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

40 commenti

  1. Il cambio ce lo sogneremo anche noi.

  2. Non era questa la partita dove far punti. La nostra dimensione la vedremo nelle prossime 4, specie nella prossima; così ci renderemo conto se possiamo fare un campionato tranquillo dopo le prime 6-7 o se ci sarà da soffrire.

  3. Grazie. Delusi e soddisfatti allo stesso tempo…

  4. BENASSI FUORI POSIZIONE NON CAPISCO IL CAMBIO DI LAURINI.
    SALUTI

  5. I giudizi della redazione li trovo corretti, in particolare quello su Thereau.

    Considero solo “generoso” quello su Sanchez (pareva fosse su un altro pianeta), ma anche quello su Dias.

    Anche Ilicic aveva la fissa del sinistro, ma all’occorrenza tirava anche con il destro.

    Un giocatore che gioca solo con un piede (Dias) è un handicappato.

  6. Etpetalasna__69esse_alx68

    Allal luce delle dichiarazioni di Pioli sull infortunio di Laurini il mio commento è errato. Voto 7 a Pioli e 4 a Gaspar. A mente fredda rimane il rammarico x un arbitraggio da rivedere. Starò molto attento a verificare che si metta sempre in pratica questa parte del regolamento…

  7. Dias insufficiente, non può al 90′ a tu per tu con il portiere portarsi la palla sul sinistro e farsi recuperare dall’avversario,
    deve calciare con il destro.

  8. questa squadra ci può dare Delle soddisfazioni, con questa grinta,pressing,fame , considerato che è solo un mese che lavorano insieme se continuiamo così ,quest’ anno saremo fieridi essere viola e dovremo ricrederci del corvo

  9. Benassi 5,5 badelj 5,5 beh capisco pagelle fatte a caldo ma appioppare lo stesso voto ai due centrocampisti mi sembra uno spregio al gioco del calcio. Correggiamo : benassi massimo con grande sforzo 5 , badelj minimo 6. Purtroppo si sta confermando la mia previsione pessimistica su benassi. Ancora ho qualche speranza che possa migliorare ma in queste prime partite mi è sembrato un giocatore scarso sicuramente il peggiore di tutta la squadra.

  10. Intanto c’e’ da dire che quando Saponara sara’ pronto anche i gol di Simeone verranno.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*