Le nostre PAGELLE: Il blackout di Tomovic e l’ingenuo Ilicic. Ma Kalinic, Astori e Vecino danno spettacolo

Ilicic Primo Piano

Tatarusanu: 6 Quando la palla finisce in quell’angolo c’è davvero poco da fare se non guardare e applaudire (Insigne nella circostanza). Anche sulla conclusione di Higuain non poteva fare molto di più.
Tomovic: 5 Stavolta il responsabile della prima rete subita dalla Fiorentina è facile da trovare. Il taglio alle sue spalle di Insigne e il lancio in profondità per l’attaccante del Napoli sono di facilissima lettura (almeno per un professionista), ma in quel momento scatta il blackout totale nella mente del serbo. Ed è un errore che costa caro. Babacar: SV.
Gonzalo: 6 Non fa toccare a lungo palla ad Higuain. Semmai c’è un po’ troppa confidenza palla al piede e nel secondo tempo ha fatto tremare tutti perdendo una palla al limite dell’area fortunatamente non sfruttata dal Napoli. Purtroppo si prende un tunnel da Mertens nell’azione del 2-1 nel tentativo di bloccarlo in scivolata.
Astori: 7 Quasi perfetta anche la sua partita. A saltarlo una volta ci riesce Allan anche perché la sua scelta di tempo non è giusta. Ed in quella occasione rimedia un giallo. Ma non si contano gli interventi positivi fatti anche in condizioni tutt’altro che facili.
Alonso: 6 Le dà e le prende, nel senso che spinge e viene attaccato. Arriva fino ad un certo punto, concede fino ad un certo punto. Roncaglia: 5,5 Dentro per fare da diga ma non è che sia così efficace.
Blasczykowski: 6 L’unico vero tiro in porta del primo tempo è il suo sinistro pericolosissimo. Passato a sinistra per cause di forza maggiore non ha potuto spingere come voleva o poteva.
Badelj: 6,5 Primo tempo da applausi, il calo nella ripresa, suo e di Vecino è probabilmente la causa del fatto che il Napoli è riuscito a guadagnare metri. Intendiamoci, nessuno gliene fa una colpa, ci mancherebbe altro. Era assolutamente impensabile che quei due a metà campo potessero continuare con quei ritmi.
Vecino: 7 Per lui vale in larga parte quanto scritto per Badelj. Solo che il suo primo tempo è talmente sontuoso che non lo si può non sottolineare e premiare. Non solo recupera palloni in quantità industriale, ma chiude tutti i varchi e fa anche ripartire l’azione. E’ nato un centrocampista universale e di grande qualità.
Borja Valero: 6,5 La sua abnegazione per la causa è totale, non si risparmia neanche per un secondo e trascina la squadra sempre.
Bernardeschi: 6 Le cose migliori le fa in fase di non possesso. Recupera alcuni palloni facendo pressing e sfruttando il pressing dei suoi compagni. Con tutta questa corsa non si vede quando c’è da concludere in porta. Ilicic: 5,5 E’ l’uomo che poteva essere decisivo per il pareggio della Fiorentina, in realtà lo è diventato per la vittoria del Napoli. Appena entrato manda in porta Kalinic (parata di Reina). Qualche minuto dopo fa il bis e stavolta il croato segna l’1-1. Purtroppo però perde una palla sanguinosa sulla nostra trequarti e Higuain ringrazia e segna: il Napoli si porta a casa (ahinoi) i tre punti.
Kalinic: 7 E’ in un momento tale che gli riesce di tutto e di più come un controllo di palla con dribbling e cambio di direzione incorporato. Ha due grandi opportunità, in una chiude Reina, alla seconda però non perdona. Anche da solo, può mettere in difficoltà la difesa avversaria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

46 commenti

  1. Gli errori in una partita di calcio sono possibili, anzi inevitabili. Certi errori vengono elevati all’ennesima potenza se generano gol, altri …si dimenticano. L’errore di Ilicic è stato una comune perdita di palla a centrocampo ma è risultata determinante. Ma Ilicic ha fornito belle giocate e due assist a Kalinic stupendi. Tutto questo per dire ieri la Viola jha giocato divinamente e e che Ilicic e Tomovic hanno fatto parte di questa meravigliosa squadra.

  2. Anche io la penso come Pino.
    Bernardeschi oggi è stato il peggiore in campo ed ha commesso una serie di errori e passaggi sbagliati che potevano costarci molto cari.
    Come vedete non sempre gli errori possono costarci il goal.
    Anzichè recriminare su i vari giocatori cercate di essere soddisfatti di aver visto una viola che ha imposto il proprio gioco in casa del Napoli.
    Dopo aver visto ieri sera Inter e Juve mi sono reso conto della forza della VIOLA!!

  3. Gian Aldo Traversi

    Possibile che gli ****** di Ilicic sottolineano il molle contrasto su Higuain che ha mandato in porta l’argentino e non il super assit gioiello che ha mandato in porta Kalinic? Anche tu, Stefano, dovresti essere più equilibrato nei giudizi.
    Come ben sai Gian Aldo sono gli episodi a decidere le partite. Purtroppo Ilicic dopo aver fatto il gioiello ha commesso quell’errore che abbiamo visto tutti che ha determinato la vittoria del Napoli. Metti sulla bilancia, pesi e quello che pesa di più vince. Ciao S.D.C.

  4. Ma chiedo la regola che se un giocatore rinunciava ad una convocazione in Nazionale per infortunio non poteva giocare la partita successiva in campionato non esiste più ? Vedi Insigne il truffaldino con il ginocchio mezzo scassato.

  5. Per me tutti sufficienti, eccetto ovviamente tomovic e Ilicic.
    Non si può giocare con un terzino destro del genere (idem roncaglia).
    Ilicic è questo, una buona partita è una pessima come questa, non è da grande squadra.
    Astori, vecino e kalinic sopra tutti…

  6. Non condivido il voto ed il giudizio su Bernardeschi. Oggi è stato il peggiore della Viola. Io attribuisco la sconfitta della Fiorentina alla pessima giornata di Bernardeschi più che agli errori di Tomovic e Ilicic. Nel primo tempo la Fiorentina è stata meravigliosa e se al posto di Bernardeschi ci fosse stato Ilicic sono convinto che avremmo vinto. Anche Paulo Sousa commette errori. Ma gli si possono perdonare, perchè, fino ad oggi, ne ha fatti alcuni contro il Torino e oggi contro il Napoli.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*