Le nostre PAGELLE: Il riflesso straordinario di Tatarusanu. Chiesa e Borja Valero, una giornata scura

Tatarusanu: 7 La parata che fa su Petagna, il suo riflesso sulla circostanza, sono davvero straordinari oltre che decisivi per evitare un gol che, probabilmente, avrebbe determinato la sconfitta della Fiorentina. Poco prima aveva fatto un altro bell’allungo basso su Freuler.
Sanchez: 5,5 Sousa lo rimette nella zona in cui gravita probabilmente il miglior giocatore dell’Atalanta, ovvero Papu Gomez, che con due o tre tagli, anche banali se vogliamo, riesce a metterlo in imbarazzo. La crescita alla distanza però c’è fortunatamente, anche perché ballare molto poteva essere controproducente ai fini del risultato.
Gonzalo: 6 Partita rude la sua, con tanta rabbia, ma anche qualche errore. Su tutti il fallo su Papu Gomez al limite dell’area che costa a lui un’ammonizione e alla squadra un brivido e un rischio inutili.
Astori: 6 Bada molto alla sostanza e poco alle maniere, vedasi il pedatone che rifila a Papu Gomez per bloccare una transizione atalantina e che gli costa anche il giallo.
Chiesa: 5 Per un tempo intero, il primo, è stato sopraffatto da Spinazzola che, oltre a spingere, non gli ha fatto toccare palla. Nel secondo tempo purtroppo le cose non migliorano. Bernardeschi: 5,5 Fa poco dopo il suo ingresso, un po’ perché non sta ancora bene (ha fatto solo un allenamento con la squadra) e anche perché è entrato nel momento in cui la viola ha deciso di non giocare più accontentandosi di fatto del pareggio.
Vecino: 6 Continua ad essere il giocatore del campionato di Serie A che tira di più senza segnare. L’uruguaiano rafforza la sua ‘leadership’ con un altro paio di tentativi. Qualcosa di buono e qualcosa di meno buono, in una gara a fasi alterne.
Badelj: 6,5 Piace molto quando deve recuperare il pallone, pressare il portatore di palla o anticipare un avversario. In questo senso compie molte giocate utili.
Borja Valero: 5 Sembra uno che va in bici in mezzo ad un gruppo di motociclisti. Mentre è a pensare cosa fare ha già perso il pallone due o tre volte. E’ talmente in difficoltà che commette anche degli sbagli marchiani che sicuramente non gli appartengono. Menomale che almeno gli riescono le diagonali difensive perché ne ha fatte almeno tre importanti e senza quelle la sua prestazione sarebbe stata catastrofica.
Ilicic: 6,5 Fa impressione vederlo giocare veramente a tutto campo e poi con grande qualità, grande voglia e grandi giocate. Maxi Olivera: SV.
Tello: 6 Nel primo tempo è il più attivo, assieme ad Ilicic e sfiora anche il gol. Anche la partenza della ripresa non è male. Progressivamente si vede sempre meno.
Kalinic: 6 Una palla buona per colpire, di testa, ce l’ha avuta nei primi minuti. Il primo tempo però non lo vede protagonista, a differenza della ripresa dove partecipa molto di più alla manovra. Segna un gran gol in rovesciata che gli viene però annullato per fuorigioco. Babacar: SV.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

44 commenti

  1. Tifolamagliaviola

    Sufficiente – insuffciente … mah, siamo ormai alla deriva quello delle pagelle e´un esercizio inutile. Ieri lúnico positivo e´stato il Tata, il resto ha tenuto botta alla meno peggio, un po´per stanchezza come Chiesa, un po’ per insipienza come la maggior parte degl’altri. Giustificherei Sanchez che e’ obbligato a inanellare figuracce coprendo un ruolo che non e’ suo, cercando di marcare giocatori che hanno un passo differente. Kalinic fa quello che puo’ ma senza Berna e con Chiesa a meta’ servizio c’e’ poco da fare … una pena, e l’idea di un nuovo mercato a zero euro non aiuta a vedere il futuro

  2. Stagione finita .. Una partita inutile . Per capire quanto valeva la squadra dovevano cambiare allenatore. riguardo ai singoli, Chiesa è stanco e si vede. Devono trovare spazio i giocatori della panchina e di proprietà della Fiorentina.

  3. Ottime pagelle!! Borja sembra un giocatore del Badia Prataglia ..

  4. Pippo,è quello che ho scritto anch’io piu giù.Non concepisce proprio servire il giocatore che propone,forse perché per lui è una giocata troppo semplice,e svanisce l’opportunità.Il grande giocatore è quello che se c’è da fare la giocata semplice per avvantaggiare la squadra,la fa.Non uccide solo chiesa e tello,ma anche bernardeschi.Ma sopratutto ci ha ucciso paulo sousa che continua a schierare questo giocatore raccapriciante.Fai esordire hagi che sa giocare a pallone,pur essendo giovanissimo..Ilicic non è un giocatore di pallone!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*