Questo sito contribuisce alla audience di

Le nostre PAGELLE: Il Tello che incanta. Babacar ovvero il niente, ma quante prove negative

Tello contrastato da Peres. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Sportiello: 6 Continua il suo momento terribile, nel senso che ogni tiro in porta in pratica finisce dentro. Piccolo particolare però: se ti si presentano da soli tutte le volte è difficile che tu possa fare qualcosa per respingere il pallone.
Tomovic: 4,5 Un solo tempo privo di sostanza, posizionamento e a rischio espulsione. Chiesa: 6,5 E’ inutile girarci intorno, con lui in campo è un’altra Fiorentina.
De Maio: 4,5 Va a farsi una giratina verso mondi ignoti in occasione del gol del Pescara, lasciando un buco incredibile nella retroguardia gigliata.
Sanchez: 5,5 In quel buco nero colossale lasciato da De Maio c’è da dire che il colombiano non fa mezzo passo per cercare di rimediare alla mancanza del compagno. Poi non concede molto e si unisce alla manovra diventando centrocampista aggiunto.
Tello: 7,5 Parte col piede giusto e per 25 minuti mette in difficoltà la retroguardia avversaria. Uno dei pochi ad essere ispirato. Il primo gol poi è davvero un gioiello: un tiro dalla distanza che finisce la sua corsa a fil di palo. Semplicemente imparabile. Al 95′ poi c’è il beffardo cross che si infila alle spalle di Bizzarri e che vale tre punti. Per una volta assolutamente decisivo.
Badelj: 5 Il trionfo della banalità. Ancora aspettiamo un’idea che sia una. Cristoforo: SV.
Vecino: 5,5 Tra il banale Badelj e il lento Borja Valero in mediana prova a fare qualcosa di diverso e cerca inserimenti da dietro che gli altri non fanno mai. Fallisce una buona opportunità nel secondo tempo.
Maxi Olivera: 5 Addirittura meglio come terzo centrale invece che sulla fascia dove non ha spinta e non ha iniziativa.
Ilicic: 4,5 Bellissima e sfortunata la sua punizione che finisce sul palo. Tenta la prodezza con un pallonetto dal limite che finisce di poco fuori. Ma ci sono anche le dolenti note e una bella galleria degli orrori: su tutte il sinistro dal dischetto del rigore calciato in curva che grida vendetta.
Borja Valero: 5 Campione del mondo di possesso palla inutile.
Babacar: 4 Un pallone toccato col braccio in area del Pescara. Un gol annullato giustamente per fuorigioco. E poi il niente. Non aiuta la squadra, non fa una sponda, non protegge un pallone, non si fa mai vedere. Insomma, se ancora non l’avete capito: niente!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

49 commenti

  1. Spero che tello si sia svegliato. Può fare anche meglio. Ilicic deve darsi una registrata. Borja troppo lento.

  2. Ciao BatiRui 🙂
    In estate se ricordi caldeggiavo animosamente la cessione di Valero.
    Anche perché impiegato come trequartista era una oscenità.
    Quest’anno però ha giocato in mezzo al campo fornendo delle prove ottime.
    Chiaramente Valero è uno di quelli piu spremuti, perché gioca quasi sempre, e poi bisogna dare atto che sia tra i primi della squadra in generosità e km corsi.
    Naturalmente le sue prestazioni sono molto altalenanti.
    Non mi sento quindi di dargli contro perche lui ha qualita e difetti che ormai conosciamo.
    Il discorso che facevamo io e te, BatiRui, era prettamente economico: vendere Valero a 20/25 milioni era una occasione d’oro considerata lafase della sua carriera.
    E come si disse in estate non sarebbe convenuto trattenerlo perché a giugno 2017 varrà meno della metà.
    Poi però sono intervenuti una certa parte di tifosi a fare opposizione e cosi Valero è rimasto.

  3. roberto da pontedera

    amici e tifosi viola, ma le statuine di corvino & C che abbelliscono il parco giocatori senza dare niente alla causa viola come ieri sera, che ci stanno a fare?. alludo a babacar (€ 1,400 ml )ilcic (1,200ml) maxi olivera(500ml) de maio (450ml) e mi fermo qui. Kalinic(1,200ml) chiesa(0,80mila) devono stare in un altro pianeta per giocare alla pari dei sopracitati? meditate della valle &c. meditate.

    P.S. cliccare stipendi giocatori fiorentina e vi divertirete nel leggere gli ingaggi di questi fannulloni. mangiapane a tradimento come si diceva un tempo. MA I DELLA VALLE TACCIONO.

  4. @ Ardito Lesionato Viola,
    Borja, proprio per quello che scrivi, sapeva esprimersi a dovere. Oggi, data l’assenza di certi giocatori, si capiscono perfettamente le sue debolezze.

    Oggi, purtroppo (!!) , è perfetta la definizione di “campione del mondo di possesso palla inutile”

  5. D’accordo con cisko, spesso sulle questioni tecniche la vedo come te.
    Su Gomez, Maxi olivera, Borja e tello con il 4-3-3
    Ma Borja merita un capitolo a parte. Un giocatore inutile può essere un panchinaro (tipo maxi o milic se ci fosse un terzino alla Alonso), ma non il giocatore con lo stipendio più alto; e speriamo che non gli rinnovino il contratto che già scade nel 2019.
    Una società come la nostra deve vendere un giocatore come Borja quando inizia la parabola discendente (per lui era la scorsa estate) e non tenerlo fino alla pensione… Ora la sua regressione è troppo visibile… Mai un tiro, una verticalizzazione, un tentativo di triangolo con la punta e davanti l’uomo non lo salta…
    Altrimenti ditemi voi dove si potranno trovare i soldi per fare una squadra competitiva….

  6. Sai caro Alessandro quanta gente come te ho visto giocare e anche allenare nelle serie minori?
    Giochi a calcio ma non capisci nulla!
    Del Corona mi ha anticipato nella risposta!
    Il passaggio non lo fa mai il centrocampista ma lo detta l’attaccante con il suo movimento.
    Talvolta il movimento dell’attaccante è anche utile per creare un varco di inserimento per un compagno. Babacar non fa niente di tutto cio.
    E nell’episodio del colpo di testa vergognoso, che poi è stato un colpo di spalla si vede tutto il limite di questo ragazzo che ormai è bruciato.
    Preferivo avere uno come Pazzini che sarebbe risultato piu utile e stilisticamente piu bello.

  7. Ardito Lesionato Viola

    Io invece non sono per nulla d’accordo sulla definizione campione del mondo di possesso palla inutile riguardo Borja . Se la palla è nei suoi piedi vuol dire che non è nei piedi degli avversari e quindi tutt’altro che inutile .
    C’è da dire piuttosto che il primo anno con noi Borja poteva dialogare con un certo Pek , un certo Jovetic, un certo Ljajic e mettiamoci anche un certo Aquilani.
    Giocatori perfetti per il suo modo spagnoleggiante di giocare.
    Ora ci sono altri giocatori con altre caratteristiche e non sempre i dialoghi tecnici con loro risultano efficaci .

  8. Valero se deve correre x tutti soprattutto per quel morto di ilicic (non capisco perche continua a farlo giocare) è chiare che perde di lucidità

  9. Ho anch’io avuto da ridire su certe scelte della redazione in merito a giudizi espressi in partite precedenti (come ho fatto nella partita contro il Genoa), ma criticare i giudizi e le pagelle di ieri sera è un esercizio per persone di scarsa obiettività e competenza.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*