LE NOSTRE PAGELLE: Kalinic-Bernardeschi che meraviglia! Dietro qualche incertezza di troppo

Kalinic in azione contro il Celta Vigo. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Tatarusanu 6,5: Forse meriterebbe un voto mezzo punto più basso per i 3 gol subiti ma le responsabilità sono minime, se non inesistenti. Bravo comunque nel primo tempo quando stoppa Di Gennaro che poteva portare il Cagliari su 2-0.

Gonzalo 6: La Fiorentina prende due gol identici nel secondo tempo da angolo. Difesa viola completamente immobile e qualche distrazione di troppo. Per il resto normale amministrazione e in una giornata così va bene anche la sufficienza per lui e il reparto intero.

Astori 6: Copia e incolla per Gonzalo. Anche lui di testa non aiuta e sul terzo gol del Cagliari va a vuoto. Oggi però alla fine può prendersi un 6 di incoraggiamento per il prossimo futuro, anche perché Astori resta uno dei più positivi in difesa.

Salcedo 6: Buona la prova del messicano che schierato a destra tiene bene il campo. Anche lui però si fa beffare sui calci d’angolo e sembra un po’ distratto in alcune occasioni.

Tello 7,5: Si fa apprezzare soprattutto per le coperture difensive puntuali ed efficaci. Ma anche in attacco non è da meno, con due assist vincenti, e tante discese sulla destra merita un voto alto in pagella. (88’ Diks s.v.)

Vecino 7: Torna a centrocampo in campionato e la sua presenza si fa sentire. Bravo in fase di interdizione ma soprattutto quando c’è da ripartire in attacco. Ottimo quando viene chiamato a ribaltare il fronte.

Borja Valero 6: Sul gol del Cagliari si perde Di Gennaro che poi segna con un colpo di testa. Cresce insieme alla squadra ma non si ricordano sue giocate degne di nota nel match. Esce stremato (65’ Sanchez 6: Sousa si infuria con lui specialmente per il terzo gol subito dalla Fiorentina. Per il resto entra a partita già chiusa).

Olivera 6: Non si vede molto in fase offensiva ma dalla sua parte arriva i gol del vantaggio del Cagliari. Per il resto tiene bene il campo.

Bernardeschi 8,5: Parte in sordina come tutti poi approfitta di un grande assist di Kalinic per firmare l’1-2 della Fiorentina. Poi ammutolisce il Sant’Elia con un bolide imprendibile per Storari.

Ilicic 6,5: Insieme a Borja è quello forse più in ombra degli attaccanti viola. Si vede soprattutto sui calci piazzati quando impegna due volte Storari. Poco altro per lui e per questo Sousa, dopo qualche urlaccio, lo toglie. (76’ Hagi 6: Fa il suo esordio con la maglia della Fiorentina e il voto è certamente di incoraggiamento).

Kalinic 9: Inizio difficile in cui non vede palla, poi rapace segna di testa l’1-1 partendo sul filo del fuorigioco e poi serve a Berna un assist con i fiocchi per l’1-2. Per chiudere un primo tempo perfetto si regala la doppietta con un gran destro da fuori area. Nella ripresa continua a macinare e firma le tripletta di testa. Il pallone oggi è suo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

32 commenti

  1. Allora: se entrava il tiro di di Gennaro sull’1-0 non so se sarebbe andata comunque così’!davvero vedete un futuro in un allenatore che fa giocare una volta valento mezzapunta e la volta dopo mediano?!?e bernardeschi dopo averlo sfiancato a fare l’esterno per un anno segna due reti da punta e lo rimettera’ a sfiancarsi a fare l’esterno!?!davvero avete visto questa gran partita di Tello!?!?io ho visto solo una sgridata oscena ad hagj per non aver passato un pallone e il silenzio per le oscenità’ di rodriguez e astori!!

  2. Fracazzo da Velletri

    Capisco che si voglia vedere solo il lato positivo di questa vittoria ma ignorare le lacune e le prestazioni più che negative di Gonzalo e Astori un vero buco al centro della difesa che continua a prendere gol da tutti,è veramente da tifosetti!!!! Gonzalo è in vero problema per chi non se ne fosse accorto (i piu)!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*