Le nostre PAGELLE: Kalinic, DIECI a te e a chi ti ha comprato. Il giorno della consacrazione di Badelj

Kalinic Milan2

Tatarusanu: 5,5 Distratto in una serata in cui in realtà viene impegnato poco. Cicca la palla su retropassaggio e rischia la frittata. Poi sbaglia totalmente l’uscita sul gol di Icardi. Errori strani per uno che aveva iniziato in maniera perfetta questo campionato.
Roncaglia: 6,5 Una partita da marcatore implacabile nella quale però ci ha aggiunto una sbavatura evitabile. Fare fallo su un giocatore girato di spalle, quindi inoffensivo. Ci riferiamo al fallo commesso su Palacio dal quale è nata la rete interista ovviamente. Gilberto: SV.
Gonzalo: 7 Difesa scintillante, guidata dal capitano.
Astori: 7 altra prova convincente, la seconda consecutiva. Astori prova a rialzare la testa puntando su Firenze e la Fiorentina e lo fa in una serata molto importante.
Blaszczykowski: 6,5 Il meno protagonista dei protagonisti. Fa la fascia da calciatore diligente e anche a seguito dei richiami di Sousa. Peccato che venga spesso ignorato dai compagni perché avrebbe avuto molti spazi da sfruttare. Tomovic: 6 Un tiro di sinistro appena entrato in campo che viene parato facilmente da Handanovic.
Vecino: 7,5 Prima dell’inizio del campionato, avevamo scritto che sarebbe potuto diventare una sorpresa e il suo contributo sarebbe stato importante. Stavolta ne abbiamo avuto la dimostrazione concreta.
Badelj: 8 E’ il giorno della definitiva consacrazione di questo centrocampista che è partito male a Firenze, è stato molto criticato da tutti, poi però si è rimboccato le maniche e ha iniziato un processo di crescita importante, che lo ha portato a fare un partitone alla ‘Scala del calcio’. Imposta, dribbla, fa tutt’e due le fasi con grandissima tranquillità. I puristi potranno anche dire che è stato sovrastato da Icardi sul gol nerazzurro, ma francamente noi sorvoliamo. Mati Fernandez: SV.
Alonso: 7,5 Ormai fa cose anche molto difficili con una grande facilità vedi l’azione del terzo gol. Ha una facilità di corsa che lo rende uno degli specialisti della fascia migliori del nostro campionato, almeno in questo inizio di stagione.
Borja Valero: 7,5 Gestisce la palla con maestria, fa pressing con un efficacia incredibile è il vero uomo-squadra.
Ilicic: 8 Un altro di quelli che c’è stato in tutti i momenti decisivi dell’incontro. Freddissimo sul rigore battuto al compagno di nazionale Handanovic. Sua la cannonata dalla quale è nata la seconda rete viola. E infine l’assist per il 4-1 di Kalinic. Grande qualità finalmente anche in una partita che conta molto.
Kalinic: 10 Complimenti a te e a chi ti ha comprato. Se volete capire che cosa significa la definizione “giocatore decisivo”, prendetevi la registrazione della partita e guardatela all’infinito. Pochi secondi di gioco e come un’aquila approfitta di un errore di Handanovic per guadagnarsi. Si conferma aquila ribadendo in rete una strana respinta del portiere nerazzurro su cannonata di Ilicic (la palla sarebbe entrata lo stesso). Poi fa il 3-0 sfruttando a dovere un assist perfetto di Alonso. Non pago, fa buttare fuori Miranda e fa anche la personale tripletta dopo un assist d’oro di Ilicic. Fare di più è veramente impossibile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

44 commenti

  1. Tata l’avevo detto che non doveva perdere la concentrazione. E roncaglia poteva evitare la punizione da cui è nato il gol subito. Ora non perdiamo la concentrazione, testa a Lisbona.

  2. Kalinic lo ha voluto fortemente Sousa, i nostri esperti di mercato non sapevano manco chi fosse! è giocatore completo, sa fare tutto,Baba impari da lui come si gioca in un attacco moderno.

  3. Ma chi ha voluto fermamente Kalinic non è Sousa?

  4. Complimenti a chi ha comprato Kalanic ? O gente qui si infamanti su tutto i DV anche se qualcuno si dimentica di chiudere la porta . Allora ditelo: Complimenti Andrea per averci fatto godere così.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*