Le nostre PAGELLE: Montella, Neto e Diamanti e il disastro è servito. La sorpresa Lazzari

MontellaTorinoNeto: 4,5 Il gol del Verona ce l’ha all’anima, perché la conclusione di Lazaros è tutt’altro che irresistibile e Obbadi ringrazia.
Rosi: 5 Se uno è pressato ci sta che possa sbagliare, ma lui riesce nell’impresa di farcela anche quando è solissimo. Eh no caro Aleandro, così te ne approfitti…
Tomovic: 5 Dopo 90 minuti sostanzialmente positivi compie l’errore di tenere in gioco Obbadi sul gol del Verona.
Basanta: 5,5 Toni gli va via in una sola circostanza, peraltro con un gioco di gambe e di corpo invidiabile per uno della sua stazza. Vabbè che nessuno se l’aspettava, ma è pigro sulla ribattuta di Neto, parte quando ormai Obbadi è già bell’e che perso.
Pasqual: 6 Nè bene, né male. Qualche palla buona in area ci arriva e poteva essere sfruttata meglio. Lascia un po’ troppo spazio nel finale sulla sua fascia.
Aquilani: 5,5 Ha spazio per agire e per tirare, ma non lo sfrutta a dovere. Un colpo di testa alto e un destro dalla distanza che finisce fuori non di molto, le sue occasioni migliori, ma da segnare a referto una marea di passaggi che non vengono recapitati ai compagni, ma agli avversari.
Badelj: 5,5 Il suo crollo nell’ultima parte della partita è verticale e inaspettato. Finisce la gara letteralmente sulle gambe e affettato dagli avversari.
Lazzari: 6,5 Tra molta mediocrità quasi, quasi riesce a spiccare. Montella non gli ha dato molte occasioni nel corso della stagione e allora deve cercare di mettersi in mostra a tutti i costi quando è chiamato a giocare. E stavolta ci riesce bene, almeno fin quando ha un po’ di fiato per correre. Mati Fernandez: SV.
Ilicic: 5,5 Tanta voglia di giocare la palla, tanta voglia di smistare ed affondare, ma anche tanti errori e nemmeno di misura. Tre conclusioni a rete, una più errata dell’altra. Babacar: SV. Salah: 5,5 Prova a fare tutto e di più, da solo, e finisce per sbattere il grugno più di una volta. Quando va al tiro ci pensa Moras a negargli una rete che sembrava già fatta.
Diamanti 4,5 E’ confusionario, e non poco, e poi fallisce anche un rigore che, a conti fatti, poteva essere decisivo in un senso e invece lo è stato in un altro.
Gilardino: 6 Il buon vecchio Gila tira fuori un paio di colpi interessanti dal suo repertorio. Nel primo tempo impegna Rafael di testa. Nella ripresa si guadagna con un guizzo un rigore, vanificato da Diamanti.
Montella: 4 Stavolta non possiamo restare fedeli alla nostra linea di non giudicare anche l’allenatore, proprio perché crediamo che abbia fatto un turnover smodato e con poco senso che ha impedito alla squadra di poter mettere sotto come poteva il Verona. E la Champions svanisce così.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

51 commenti

  1. montella 10 che si fotta il campionato noi dobbiamo vincere giovedi e poi concentrarci come se morissero i giocatori sulle restanti 3 partite di el ed vincere sempre.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*