Questo sito contribuisce alla audience di

Le nostre PAGELLE: Perché ancora Cristoforo? Se gioca in A Olivera…I segnali di vita li danno in due

Tatarusanu: 4,5 Appurato che sul secondo gol di Insigne sia assolutamente incolpevole, probabilmente non possiamo dire lo stesso sulla prima segnatura del Napoli. E’ vero, il colpo di testa di Hamsik è da posizione ravvicinata, ma la palla gli viene indirizzata addosso e lui la respinge esattamente nel mezzo. Non c’è dubbio alcuno invece sulla terza rete del Napoli: la sua uscita a vuoto è grossolana e quasi ridicola. Prova a riscattarsi su Insigne e fa una bella parata, ma Mertens, lasciato solo, lo punisce subito col 4-1.
Tomovic: 4,5 Messo fuori causa sul raddoppio del Napoli, da un errore di Cristoforo, Insigne gli parte con tre metri d’anticipo e non lo riprende più. Più in generale, Tomovic su Insigne…lasciamo perdere.
Gonzalo: 4 Fin dal calcio d’angolo dell’1-0 ci fa vedere di capirci ben poco in questa serata. Gli passano tutti che è un piacere, Mertens va a velocità doppia rispetto all’argentino.
De Maio: 5 Non è disastroso come gli altri, ma siamo lontani da un livello di positività. Almeno un bell’intervento in scivolata su Callejon (che calcia a botta sicura) lo fa.
Bernardeschi: 5 Ritorna a fare quello che faceva l’anno scorso, ovvero l’uomo a tutta fascia. Fino a che si tratta di attaccare o portare palla, ancora, ancora…Ma in fase difensiva copre poco o niente.
Badelj: 5 Ci prova a restare a galla, ma al ritmo che tiene il centrocampo del Napoli è dura per lui.
Vecino: 5 E’ un po’ lo stesso discorso che possiamo fare per il suo compagno di reparto. Al suo attivo un colpo di testa finito fuori di non molto.
Maxi Olivera: 4,5 Lo vedi giocare e ti convinci: se ce l’ha fatta lui ad arrivare in Serie A ho qualche speranza anch’io. E il mistero si infittisce. Tello: 6 Qualche segnale di vita almeno lo dà. Dai suoi piedi parte il gol di Ilicic, tutto grazie ad un’iniziativa personale sulla sinistra. E poi una conclusione insidiosa respinta da Reina.
Ilicic: 6 Assieme a Tello è quello che fa vedere qualche sussulto. Un sinistro angolato nel primo tempo costringe il portiere avversario a fare una grande parata. Nella ripresa altro sinistro da lontano sul quale Reina deve impegnarsi. E alla fine arriva il gol personale che è una notizia perché non segnava da gennaio scorso.
Cristoforo: 4 Sousa giustamente gli dà fiducia, perché ogni volta che gioca riesce ad essere decisivo. Del resto non è forse vero che l’azione del gol parte dai suoi piedi? Peccato che il gol di cui stiamo parlando è il 2-0 del Napoli siglato da Insigne. Babacar: 5 Si divora un’ottima occasione nel finale che poteva rendere meno amara questa pesante sconfitta.
Kalinic: 4,5 L’anno scorso a Napoli fece un gran gol e una grande partita. Da allora ad oggi è tutta un’altra musica e non vede praticamente boccia. E pensare che appena sabato scorso era stato l’uomo della Provvidenza contro la Lazio. Saponara: SV.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

13 commenti

  1. Pagelle ineccepibili.
    Meno male che il campionato è finito.

    Per la redazione: una pagella a Corvino fatela dopo l’ultima di campionato, spero che anche lui abbia la giusta valutazione … se la merita!

  2. Per fortuna il campionato è finito Sousa se ne va’ e ripartiamo tutto da capo sperando il prossimo anno di vedere un’altra squadra e lottare per qualcosa

  3. L’ennesima inbarazzante Vergogna…

    Giocatori senza personalità, gente che vaga spaesata sul campo metre gli avversari ti colpiscono con facilità e precisione…

    Spero che cambiando allenatore quelli che rimarrano rendano un pò meglio altrimenti TUTTA la rosa sarebbe da cambiare.

    A questo punto almeno sarà finita la farsa del 6° posto…

    Comunque c’è ancora da giocare con il (già retrocesso) Pescara e rischiamo seriamente un’altra batosta.
    Basta vedere come abbiamo giocato con Empoli e Palermo…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*