Le nostre PAGELLE: Pizarro e una grande dimostrazione di indispensabilità, Joaquin dà spettacolo e Gomez…

PizarroChievo

PizarroChievoNeto: 6 Serata quasi inoperosa se si eccettuano un paio di uscite alte in bello stile e per una parata nel finale su tiro di Rybalks.
Tomovic: 6,5 Ha tanta voglia di spingere e di arrivare nei pressi dell’area di rigore avversaria. Crea superiorità numerica sulla destra.
Gonzalo: 6,5 Per larga parte dell’incontro efficace e difficilmente saltabile. Nel finale va in apnea, ma la difesa viola esce imbattuta.
Savic: 6,5 Yarmolenko lo mette in difficoltà nel secondo tempo, ma non bisogna dimenticare l’ottima chiusura in scivolata a tempo quasi scaduto, proprio sul tiro del talento ucraino.
Alonso: 7 Un grande atleta con un grande passo e un sinistro stavolta sfortunato: un suo tiro preciso è finito dritto sulla traversa.
Mati Fernandez: 6,5 Tanto dinamismo, buone giocate, ma uno con la sua classe quando calcia dai 15 metri davanti alla porta, non può mettere fuori il pallone.
Pizarro: 7,5 Una grande dimostrazione di classe e una grande dimostrazione di indispensabilità. Sarò ripetitivo, ma con lui in campo la Fiorentina è proprio un’altra squadra. Aquilani: SV.
Borja Valero: 7 Tutto bene o quasi, fino a quando non arriva al tiro, altrimenti avrebbe fatto un partitone. Badelj: SV.
Salah: 6,5 Il suo primo tempo è sostanzialmente anonimo. La sua ripresa è certamente più interessante. Ha una grande opportunità per il 2-0 ma sul suo tiro ravvicinato succede di tutto e di più (forse anche un tocco di mano di un avversario). Vargas: 7 Pochi minuti in campo, giusto il tempo di sparare un bolide a fil di palo e rispedire a casa gli ucraini.
Joaquin: 7,5 Il suo primo tempo è spettacolare. C’è da perdere il conto di tutti i pericoli creati su quella fascia. Non è assolutamente un caso che abbia messo lo zampino sul gol di Gomez.
Gomez: 7 Un gol annullato (giustamente), una grande azione personale chiusa con una conclusione parata dal portiere avversario e un gol fortunoso, ma importante. Il primo tempo del tedesco è di quelli in cui lascia grandi tracce. Poi dà una mano anche dietro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

28 commenti

  1. Floriano la penso esattamente come te! Se si vuole alzare l’asticella lui e Tomovic a casa!

  2. Io sono molto contento della prestazione della squadra e naturalmente della vittoria.Per quanto riguarda il gol di Gomez,io sono certo che Joaquin abbia tirato in porta ed il suo tiro si e’ trasformato in un micidiale cross per Gomez,ma a quel punto dovevamo essere gia’ 4 a 0,non e’ stato un caso fortuito.

  3. Nonostante le critiche che becca su queste rubriche,a me e’ piaciuto molto Tomovic.

  4. Ma come fate a dare a Alonso 7 in pagella????????? Non ha fatto un traversone decente e dalla sua parte sono arrivati gli unici pericoli dell`avversario. Un terzino molto modesto e
    io mi domando non sarebbe mglio invenstire in un giocatore del nostro vivaio.

  5. Quando giochiamo concentrati si vince. E potevamo esserlo anche di più. Serve comunque più cattiveria. Possiamo battere tutti se ci crediamo. Ora testa al campionato. Non possiamo più sbagliare.

  6. Alonso ha due ferri da stiro al posto dei piedi. Non riesce a fare un cross nemmeno senza avversario davanti. Tomovic spinge fa tutto il campo e poi o crossa nella curva o passa la palla indietro. Cmq il ns problema è sempre nella fase di non possesso, gli avversari arrivano troppo facilmente in area.

  7. Ho giocato a calcio e vi dico che non è detto che Gomez volesse stopparla e per errore ha fatto gol…può essere che lui volesse semplicemente smorzarne la forza per indirizzarla in porta, perchè il cross di Joaquin era molto teso e forte…lo ha accennato anche montella ieri sera…non era facile come sembra quel gol..e non lo dico per difendere Gomez, che in altri casi è indifendibile….

  8. anche a me alonso piace sempre di piu, bello tosto e solido. spaventoso invece joaquin comunque tutti bravissimi compreso stavolta montella

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*