Questo sito contribuisce alla audience di

Le nostre PAGELLE: Rossi, Borja e due gol da cineteca del calcio. E finalmente arrivò Ilicic…

RossiCagliariNeto: 6 Si guadagna la pagnotta stendendosi su Koné, unico vero tentativo rossoblu, dopo 70 minuti di vacanza.

Tomovic: 6 Fluido, essenziale, ciò che basta in una giornata del genere. Compper: SV.

Gonzalo: 6 Il povero Cristaldo non può neanche minimamente pensare di impensierirlo facendo movimento pressoché nullo.

Savic: 6,5 Inizia la partita come meglio non potrebbe, con un ripiegamento provvidenziale per interrompere un potenziale pericolo. Poi resta su livelli ottimi di attenzione.

Cuadrado: 6,5 Ha la sola pecca di fallire una clamorosa occasione da solo davanti a Curci. La freddezza sotto porta è una caratteristica che gli chiede da tempo Montella. Gioca benino, ma stavolta non è decisivo.

Mati Fernandez: 6,5 Grande corsa, grande dinamismo. Tocca meno palloni nel secondo tempo, ma nel primo contribuisce e trascina la squadra.

Aquilani: 7 All’interno di un match quasi perfetto, l’unica cosa inguardabile è il tentativo di tiro in porta di piatto dal limite nel primo tempo (se avesse colpito piena la palla sarebbe stato indubbiamente meglio). Ma stavolta recupera, imposta e lancia. Fa tutto quello che deve fare.

Borja Valero: 7,5 Il controllo di palla sul suo gol è qualcosa di meraviglioso, anche perché è riuscito ad aggiustare al meglio un passaggio di Rossi leggermente arretrato. Poi è show, show che si conclude con un tocco morbidissimo per Rossi nell’azione della terza rete.

Vargas: 6,5 La locomotiva continua la sua corsa e lo fa anche con una continuità che davvero impressiona in senso positivo. Anche perché molti credevano che questo giocatore fosse completamente perso alla causa.

Ilicic: 7 Trovare il gol (e che gol) per colui il quale era considerato una specie di oggetto misterioso è sempre una grande iniezioni di fiducia. Ma ciò che è apprezzabile della prova dello sloveno, è il fatto che ha cercato sempre di aiutare la squadra, anche con ripiegamenti a recuperare il pallone. Joaquin: 6 Entra subito in partita, ma fallisce un’opportunità davvero facile per uno come lui.

Rossi: 7,5 La sua rete dovrebbe entrare di diritto nella cineteca del calcio. Stop meraviglioso e pallonetto di una precisione millimetrica: e cosa gli vuoi dire ad uno che gioca così? Costruisce anche la rete di Borja Valero e soprattutto è protagonista nella manovra viola. Rebic: 6 Fondamentalmente di incoraggiamento. Ha ancora molta timidezza quando si ritrova sotto porta e dovrebbe prendersi più rischi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

16 commenti

  1. Sophia…guarda …qualche accidente l”ha gia preso pure da me …diamogli un pò di tempo…Ilicic..finalmente …gli avevo scritto di muovere il …e finalmente l” ha fatto…BENE…sono contento!!!

  2. Darei almeno mezzo voto in + a gonzalo che non ha concesso nulla nelle volte in cui e stato comunque chiamato in causa, qualche azione l’ha avviata, per il resto concordo, ad Aquilani forse 7- perchè è stato ottimo in regia e anche nel dare uno sguardo a diamanti peró Mati non l’ho trovato meno positivo.

  3. Ragazzi, i tifosi “quelli veri” sono lo specchio della squadra e fortunatamente dopo tanti anni abbiamo una rosa forte e competitiva, certamente migliorabile come del resto tutte le altre società vogliono fare e noi non possiamo pretendere al momento di vincerle tutte la società ci sta lavorando a noi l’obbligo di sostenerla e valorizzare i risultati positivi, non ci dimentichiamo che alcuni punti persi per strada non è responsabilità nostra ma questioni arbitrali.
    La Viola e la mia vita
    SFV!!!

  4. Io darei mezzo voto in + a Mati e di Aquilani dico che ha giocato bene ma Pizarro nei suoi cenci è un’altra cosa anche perché Aquilani oggi non ha mai fatto una giocata in verticale questo la dice lunga su uno che deve far girare la squadra.

  5. E bastaaaaaaaaaaaaaaaa, avete stufatooooooooooooooo! Confrontate le vostre ideeeeee senza voler aver ragione per forza….non siete capaci di scambiarvi pareri pacificamentee!

  6. Roby, io accetto la critica che mi ha fatto la redazione in base al mio commento, però sentirmi dire da te che sono un prevenuto non l’accetto perché mi ritengo prima di essere uno sportivo un grande tifoso della Viola, anche perché se hai interpretato bene e ho visto che hai anche ripetuto il mio scritto, io ho solo espresso un mio parere in base al punteggio dato ad Aquilani non che ho criticato la squadra, anche se ammetto di averlo fatto in maniera un po’ troppo pepata, un saluto e F.V.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*