Questo sito contribuisce alla audience di

Le nostre PAGELLE: Rossi è decisivo, pure se tira di destro, Ilicic croce e delizia. Ma ci hanno sabotato Borja Valero?

RossiSassuoloNeto: 6,5 Fa tutto bene quello che deve fare, perfino un tunnel, rischioso all’inverosimile, su Ziegler. Bene su un tiro ravvicinato su Zaza e nelle altre circostanze in cui è chiamato in causa.

Tomovic: 5,5 Si inserisce bene, ma litiga spesso col pallone.

Pasqual: 5,5 Il capitano invece fa poco per mettersi in mostra e senza inserimenti perde gran parte del suo potenziale.

Savic: 5,5 Un primo tempo in cui non capisce neanche com’è fatto Zaza. Ci mette un bel po’ per ritrovare la giusta via.

Compper: 6 In casa, in trasferta, su un terreno perfetto o su uno disconnesso, possiamo mettere la mano sul fuoco su di lui e sul suo rendimento costante.

Ambrosini: 6,5 Corsa e fiato al servizio dei compagni. Con un colpo di testa impegna Pegolo e sfiora pure il gol.

Aquilani: 6 Costruisce poco, ma chiude molto e in questo senso va sicuramente elogiato.

Borja Valero: 5 Ma ce l’hanno sabotato? No, perché questo non può essere lo stesso, meraviglioso, giocatore che abbiamo potuto ammirare nell’anno e mezzo vissuto a Firenze. Rarità nella rarità: Montella decide addirittura di sostituirlo a partita in corso, cosa che non era praticamente mai successa. Mati Fernandez: 6 La carica la si suona anche con l’ingresso in campo del cileno.

Ilicic: 6 Riesce ad essere insieme croce e delizia. Delizia perché è forse l’unico a fare movimento continuo e ad inventare un qualcosa che vada fuori dagli schemi. Ma è anche croce per alcune sue scelte troppo egoistiche e perché si mette nel mezzo quando non dovrebbe esserci (vedi un passaggio per Borja tutto solo davanti al portiere). E si conferma tale anche all’88’ quando fa un gran bel movimento e poi coglie il palo a botta sicura. Wolski: SV.

Vargas: 5 I compagni non lo cercano e lui non fa niente per farsi dare un pallone. Risultato: non tocca palla ed è un giocatore in meno per la Fiorentina per oltre un’ora. Pizarro: 6 L’avvio è drammatico, non sta in piedi su un terreno comunque infame. Poi cambia le scarpe e le cose migliorano sensibilmente.

Rossi: 7 Si sveglia nel secondo tempo e se la Fiorentina vince lo deve sicuramente a lui. Il gol decisivo infatti è firmato dal ‘Fenomeno’ e per giunta di destro. Pochi minuti prima della sua rete era già andato vicino a segnare con un altro destro parato. Mette Ilicic in condizione di segnare, ma lo sloveno non sfrutta a dovere la meravigliosa palla datagli dall’ex Villareal.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

15 commenti

  1. Pagelle giustissime! Invito Pizarro e tutti i giocatori a stare più attenti alla scelta delle scarpe! Possibile che non si siano accorti che non andavano bene? sveglia!

  2. diamo un pò di tregua a borja: ha tirato come un treno fin’ora sarà stato un “pò” stanco… almeno così sappiamo che è umano 🙂

  3. Ieri all’ingresso in campo di Mati Fernandez il commentatore di sky a bordo campo ha riferito che Di Francesco si è raccomandato ad un suo giocatore di stare attento perché il cileno è un noto cascatore, ma secondo voi è vero?

  4. Aquilani..6…?mah

  5. ok non ce la fate mai a dare 7 a Neto, vorrei sapere perchè.. Croce addosso quando sbaglia ma perlomeno abbiate l’onestà di elogiarlo quando fa buone partite, questa insieme a quella con la Roma ed il Bologna è la terza di fila se non sbaglio.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*