Le nostre PAGELLE: Sanchez è la sorpresa, ma Lezzerini fa una paratona. E poi c’è Ilicic…

Sanchez Presentazione Campo

Tatarusanu: 6 La botta di Meggiorini lo mette KO. La sua uscita in quella circostanza era stata tempestiva ed efficace. Prima di crollare definitivamente mette in un cross velenoso di un avversario. Lezzerini: 7 E’ davvero una paratona quella fatta dal giovane portiere su tiro ravvicinato di Meggiorini.
Tomovic: 6 Seconda gara da preciso scolaretto. Tello lo mette in difficoltà perché la sua fase difensiva è pressoché assente.
Astori: 6 Un paio di indecisioni per colui chiamato a fare il Gonzalo della situazione, ma guida decentemente la retroguardia viola.
Alonso: 6 Dietro è chiaro che è molto limitato nelle movenze. La sua andatura e la sua spinta sulla fascia vengono meno, però non c’è da ascrivergli alcuna particolare critica.
Tello: 5,5 Tante aspettative che vengono meno quando si arriva al momento del dunque. Patisce forse il fatto di partire più indietro rispetto a quello che era abituato a fare in passato.
Sanchez: 7 La chioma serve per accarezzare la palla e spedirla all’angolo dove Sorrentino non ci può arrivare. I piedi e le gambe invece girano per braccare gli avversari e per spedire la palla con forza verso la porta avversaria (e senza una deviazione probabilmente avrebbe fatto doppietta). Tutto gira bene fino a quando non arriva l’infortunio che lo mette fuori gara. Bernardeschi: 5,5 Tocca pochi palloni e nemmeno benissimo.
Vecino: SV. Badelj: 6 Niente di straordinario, diciamolo subito, ma questo sia nel bene che nel male. Resta la sorpresa però per non averlo visto titolare (ma questo è un altro discorso).
Milic: 6 Qualche giocata in fase offensiva, qualche amnesia, anche pericolosa (occasione di Meggiorini nella ripresa) in fase difensiva, un debutto in chiaroscuro per l’esterno croato.
Ilicic: 6,5 Gira che ti rigira, in una partita con una difesa bloccata come quella del Chievo, solo uno con i suoi piedi (ops il suo piede) e la sua inventiva può fare qualcosa di diverso e di pericoloso. Ebbene tutte le occasioni della Fiorentina lo vedono protagonista. Traversa sfortunata per lo sloveno, anche se Kalinic poteva essere servito nella circostanza.
Borja Valero: 6 “C’è solo Borja Valero” per la curva è la bandiera da non toccare. In campo è generoso da morire, ma da trequartista accompagna poco l’azione offensiva viola.
Kalinic: 6 Povero Kalinic. Non siamo più allo Stadium contro la Juve, ma siamo al Franchi contro il Chievo, e lui è sempre lì, da solo contro una retroguardia intera. Situazione tipo: lancio lungo per il croato che si ritrova da solo in area contro quattro ed è costretto a tirare di sinistro da posizione impossibile. Azione del primo tempo che fa capire bene quello che sta succedendo in questa nuova Fiorentina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

28 commenti

  1. C’E’ un solo voto da dare 2 a SOUSA—giocavamo contro il Chievo in casa e vedere Kalinic tutto solo la davanti e’ un affronto al gioco del calcio .. Zarate se non giocava ieri qUANDO GIOCA??gli ultimi dieci minuti se perdi???Borya trequartista e non lo e’ ..Tello a coprire tutta la fascia e non lo sa fare ..Ilicic che avrebbe dovuto giocare neipiani di Sousa da seconda punta vicino akAalinic ma non lo sa fare e chiaramente Kalinic sembra che debba giocare da solo contro tutti lassu’ davanti… E’ UNA TRAGEDIA QUESTO ALLENATORE, credo che in questi due giorni ci sia unasola cosa da fare , pwerche’ tanto la faranno piu’ tardi e poi e’ troppo tardi.. Anche se prendessero Yovetic …non voglio pensare come lo fara’ giocare .. NON SA FARLI GIOCARE I GIOCATORI COME LUI ..QUESTO E’ IL PROBLEMA

  2. Perhé 5,5 a Tello e 6 a Borja. Va bene che a Firenze Borja lo vorrebbero far sindaco (saranno fatti loro) ma non si può non notare che Borja rallenta troppo il gioco, non si prende una responsabilità e quando decide di tirare verso la porta avversaria risulta più un retropassaggio al portiere avversario. Se date 5,5 a Tello perché non difende allora dovete dare 6,5 a Tomovic che su quella fascia deve sopperire alle mancanze di Tello (tra l’ altro la stessa fascia dove giocava Salah)

  3. Un discorso semplice : se non si gioca col 4-3-3 è perfettamente inutile mettere Tello. Questo giocatore non contrasta, non pressa, non sa saltare l’uomo in dribbling ma solo buttare la palla avanti e correre ( 8 volte su 10) e ha 15-20 minuti di autonomia per cui l’unico modulo che gli consente di stare in campo è quello dove c’è uno dietro di lui che difende, ovviamente anche contro due avversari dato che Tello non ha un’idea di cosa sia la fase difensiva. Mi domando perchè sono state prese dua ali ( lui e Toledo) quando, probabilmente, giocheremo con due punte davanti ( Jovetic e Kalinic-spero) per cui chi sta sull’esterno DEVE saper rientare a difendere. Tello è un giocatore inutile che, non casualmente, il Barcellona ha cercato di monetizzare senza successo, è la brutta copia, ma brutta, di Salah. Sanchez, ottima partita e ottimo approccio, per essere la prima l Franchi. Milic, cose buone e meno buone, da rivedere. Ai critici di Borja dico che va anche considerato che è rientrato da un infortuinio ( ne succedono troppi, perchè ?) e che il secondo tempo è stato nettamente migliore del primo e, comunque, se lo vogliono Spalletti e, dicono, Montella oltre che Sousa che lo fa giocare fisso, proprio una ciofeca non deve essere. E poi, chi è che pressa alto come Sousa chiede, oltre Borja e Kalinic ?

  4. Che Valero perda i palloni,rallenti il gioco,e che spesso sia inconcludente sono d’accordo.Diciamo che ha più’ difetti che pregi,solo che per il modo che ha di giocare,la gente tende più a vederne i pregi.Su Ilicic non sono prevenuto.Lo ritengo un grande talento al quale manca la giocata da campione nel momento decisivo.

  5. erossi@gmail.com

    Sorpresa per chi???? Basta leggere il curriculum! !!!il suo sta a quelli di Capezzi (da tanti rimpianto )come quello di Marchionne sta a quello di Gnigni!!!!

  6. Io capisco che avrà cambiato il tipo di preparazione visto l’andamento dell’anno scorso, ma con gl’infortuni muscolari come la mettiamo? il preparatore atletico è sempre quello? quì se si continua così ce vorrà na rosa di 40 giocatori.

  7. Marius, sei prevenuto su Ilicic.
    Ieri non ha sbagliato una giocata e non ha perso un pallone.
    Non ti piacciono le movenze ma se lo osservi dal basso è piu veloce di cio che sembra.
    Palloni persi da Ilicic???? Io semmai conto quelli persi da Valero!!!
    Ilicic prende dei rischi e ovviamente chi rischia è esposto ad errori.
    Valero non prende mai un rischio, fa il compitino e prende cori e applausi!!!
    Assurdo!!!!
    Riguarda il pt di valero e osserva le volte che rallenta o l’azione che sciupa quando da sinistra non crossa, preferendo invece controllare il pallone e tenerselo tra i piedi.
    O i vari passaggi sbagliati.
    Quando riceve la vuole sui piedi e quando la da agli altri invece lo fa sul movimento.
    Era lui la soluzione per farci migliorare.
    Bisognava venderlo a giugno, incassare e risistemare la squadra.
    Tanto il suo apporto da mezzapunta è inutile.
    In mezzo al campo non contrasta e non costruisce.
    Me lo devo tenere solo perche fa pressing alto e perché è un portatore di palla soprattutto quando gli avversari si stancano e si allungano?!

  8. Cisko,ma perché non conti i palloni che Ilicic perde da quattro anni,anche davanti alla difesa?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*