Questo sito contribuisce alla audience di

Le nostre PAGELLE: Tanti errori di posizionamento, l’errore mortale di Compper. La serata incolore di Ilicic, Joaquin e Mati

CompperPacosNeto: 6 Fa correre brividi grossi a tutto lo stadio per una giocata coi piedi. Con le mani le cose vanno indubbiamente meglio.

Diakhitè: 5,5 Anche il suo posizionamento sulla rete di Palacio lascia molto a desiderare. Potrebbe pure chiudere ma non fa neanche mezzo passo verso l’argentino.

Gonzalo: 6 Un’altra partita stringendo i denti, perché le condizioni fisiche sono quelle che sono. E difatti nella prima parte della ripresa viene sostituito da Montella. Tomovic: 5,5 Un bel salvataggio su un contropiede dell’Inter ma si perde anche Icardi e i nerazzurri esultano (con la complicità del guardalinee).

Compper: 5 Sconta il peccato mortale di tenere in gioco Palacio in occasione del primo gol dell’Inter. Molto più incerto del solito.

Cuadrado: 6,5 Altra partita in cui si preoccupa più della fase difensiva che di quella offensiva. E puntualmente quando arriva al tiro fa anche centro. Ma qualche metro più avanti sarebbe forse più utile. Matri: 5,5 Butta alle ortiche un bel contropiede in superiorità numerica dei viola.

Aquilani: 6 Da un po’ di tempo a questa parte è chiamato a fare legna a tutto discapito degli inserimenti offensivi che pure erano una sua prerogativa l’anno scorso.

Pizarro: 6 Nonostante qualche volta rallenti inutilmente l’azione, è la vera anima della squadra, nel senso che non c’è azione in cui la palla non transiti dai suoi piedi. Calo palese nel finale della gara.

Mati Fernandez: 5,5 Poco brillante e poco ispirato, una serata da gregario e poco più.

Vargas: 5,5 Comincia a diventare più protagonista nel secondo tempo con la Fiorentina che guadagna campo e lui che comincia ad inserirsi con continuità. Ma i cross che servirebbero come il pane, non arrivano dai suoi piedi.

Joaquin: 5,5 Lo spagnolo gigioneggia, ma combina poco. Strano perché di solito, o di riffa o di raffa, da centrale o sulla fascia riesce sempre a combinare qualcosa. Gomez: 6 Giusto per il ritorno, fondamentale dopo una vita, ma palloni toccati pari, se non proprio zero.

Ilicic: 5,5 Un po’ meglio di Joaquin, specie nella prima frazione, ma giusto un pochino, perché di pericoli…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

37 commenti

  1. Pagelle perfette! forza ora ritroviamo compattezza, grinta e brillantezza, in danimarca x vincere e passare il turno!

  2. A chi si e’ firmato in modo ironico Montella facendo capire che chi critica l’allenatore sbaglia.. posso dire che allora lui critica la societa’ per non aver comprato giocatori all’altezza in attacco visto che aveva Matos, Rebic e Wolski comprati solo per farli umiliare in panchina.

  3. Giusto belva…anche pe me il pek un si tocca….nel bene e nel male e’ fra i tre piu forti che abbiamo…se un ci fosse stato lui ieru sera,altro che 2 a 1

  4. Solitissima storia. Fai partite di m…perchè sei pieno di “scoppiati” (se ne salvano 2-3 dei presenti ieri sera) e ci si mette pure l’arbitro , cioè la “cupola”, a distrarre l’attenzione dai problemi enormi di questa squadra (che quando è chiamata agli appuntamenti “decisivi” non li prende quasi mai). Sveglia gente, ma secondo voi eccetto Rodriguez, Pizarro (che però perde palloni incredibili), e Quadrado (che è marcatissimo, ma a volte si ubriaca da solo)…gli altri sono giocatori di livello?

  5. partita indecorosa con i soliti errori difensivi con l’Udinese Di Natale solo ieri Palacio solo davanti a Neto ,un centrocampo inguardabile ed un attacco senza attaccanti peggio di cosi

  6. Gastone ha ragione se l’inter perdeva era finita, ma la Fiorentina ha avuto degli uomini completamente fermi e inutili, Joaquim, Ilicic, Aquilani, Vargas, aggiungi Pizarro che si gira e passa indietro, in una partita ne puoi regalare uno massimo, Matias è stato quello che si è dato da fare di più. Insomma la squadra faceva un po’ cagare come quel giornalista del corriere fiorentino allegranti (ma uno con questo cognome come cxxo fa a tifare per i sudici interisti ladri). Forza Viola

  7. Belvaromana: sul Pek concordo senza anche se e senza ma,patteggio(come un conte qualsiasi)sul suo rinnovo da un po perchè resta 1 di quei giocatori fondamentali x la viola e se lascia nazionale dopo mondiale (ma la poi lascia?)puó gestirsi meglio e dar molto i campo e fuori come mamma chioccia x eventuale nuovo arrivo e x Capezzi e bakic se restan.
    Nella serata in cui torna Gomez se ne fanno male 3 e 1 gol e 1/2 son viziati da fuorigioco, certo che gira male poi Borja serviva + ieri che giovedi, che x una volta han avuto + qualità loro a centro , sembra il colmo peró guarin e hernanes son forti ad averli affrontati 2 settimane prima vabbè, poi in coppa I le possibilità restan intatte (50%almeno) peró anche in ottica futuro (i goal di cuadrado mi fan felice ma nn l’aumento della valutazione finchè nn ci sta il riscatto)il terzo posto resta importante ma oggi e nelle prossime avremmo bisogno che giri molto la fortuna,

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*