Le nostre PAGELLE: Tomovic e Savic fanno rima con disastro. Ma perché non mettere Vargas dall’inizio?

Savic JuventusNeto: 6 Provare a dargli delle colpe sui gol è un esercizio spericolato e ingiusto. Anzi, fa pure un paio di interventi per evitare un passivo peggiore.
Tomovic: 3 Conte direbbe agghiacciante. Immobile sul movimento di Cop sul primo gol del Cagliari. Poi parte il festival dei cross…totalmente sbagliati. Una serie devastante. Completa l’opera facendosi umiliare da Farias nell’azione del 3-1.
Savic: 3,5 E’ sembrato quello visto a Napoli, ovvero un disastro. Anche lui rimane immobile davanti al taglio di Cop sul primo gol. Il croato poi lo mette a sedere letteralmente sul gol del raddoppio, quasi come se fosse un dilettante. E poi palla sotto le gambe sul tiro di Farias che sancisce la sconfitta della Fiorentina.
Basanta: 5 Senza Gonzalo al suo fianco perde molte delle sue sicurezze.
Pasqual: 6 Vista l’impossibilità di vedere un cross da destra, si va a sinistra a cercare qualche palla interessante in area. Gilardino però non taglia mai sul primo palo, Salah ci arriva di testa ma riesce a mettere fuori a porta quasi vuota, perché non è la sua specialità. Fa un mezzo prodigio a respingere un tiro da cinque metri di Cop con Neto ormai battuto. Gomez: 5 Entra e fa a tempo a mettere fuori un colpo di testa (più di spalla) ad un metro dalla porta.
Badelj: 4,5 Oggi non è solo lento, ma anche impreciso. In ritardo pure nei rientri in difesa, tanto che a metà campo il Cagliari trova le voragini.
Pizarro: 5,5 Trenta minuti discreti, ma anche il cileno ha arrancato a lungo e questa è una notizia di per sé.
Borja Valero: 5 Lento nel far girare la palla, morbido, troppo morbido nei tocchi e anche quando ha spazio per tirare perde troppo tempo e l’opportunità sfuma. Joaquin: 6 Quel pizzico di pepe in più della Fiorentina nella fase finale della partita è tutta roba sua e di Vargas.
Salah: 5 Non incide. Prova a sfondare quasi sempre centralmente e lì il Cagliari è bello pronto a respingerlo puntualmente. Quando si libera manda un sinistro in curva.
Diamanti: 5 La specialità del giorno è il tiro sull’avversario, da ogni posizione possibile e immaginabile. L’unica volta che si libera, mette fuori di destro di un soffio ed è un piccolo lampo sfortunato che chiude il primo tempo e la partita dell’ex Guanghzou. Vargas: 6,5 La Fiorentina oggi è tutta nel peruviano. L’unico assieme a Joaquin, anche lui entrato nel secondo tempo, a dimostrare di avere voglia di spingere e cercare di fare qualcosa per strappare un risultato positivo.
Gilardino: 5,5 Sbaglia un gol di testa facile, facile, che poteva dare un altro indirizzo alla partita. Si rifà parzialmente deviando in rete un tiro di Vargas destinato a finire fuori. Però è quasi sempre dietro il suo avversario e in queste condizioni non può essere pericoloso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

52 commenti

  1. Facciamo giocare chi sta meglio e Vargas rappresenta fedelmente un caso. Le pagelle sono giuste. Tutti devono dare di più. Tomovic non può giocarle tutte. Savic deve darsi una svegliata. A centrocampo bisogna combattere altro che tiki taka. Nulla è compromesso.torniamo a lottare concentrati.

  2. caro Franz, invece è proprio questione di modulo. Noi prendiamo tanti gol perchè il sig. Montella si ostina a giocare con la difesa a tre con giocatori non idonei a quei ruoli. Sono pietosi, perchè insicuri e impreparati a difendere. Poi c’è Salah. Hai visto contro il Cagliari e non solo dove il sig. Montella l’ha relegato? A fare il centrocampista e non l’attaccante puro. Salah deve essere lanciato in profondità per fare i gol perchè è velocissimo e inarrestabile.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*