Questo sito contribuisce alla audience di

Le nostre PAGELLE: Un attacco così tenero che si taglia con un grissino. Sul portiere poi…

LjajicJoveticLazioNeto: 4 Vogliamo parlare di cosa ha fatto sul tiro di Muriel? La papera è colossale e se ne può accorgere anche un bambino. Ci dispiace, ma neanche lui è la soluzione al problema portiere che la Fiorentina continua ad avere.

Savic: 6 Uno dei più lucidi e praticamente per tutta la gara. La conferma di avere un buon prospetto e un difensore regolare.

Gonzalo: 6,5 La sua pericolosità sui calci piazzati è proverbiale, anche se stavolta è decisivo il tocco nella propria porta di Brkic per far finire il pallone in fondo al sacco. Era posizionato bene anche in occasione del secondo gol dell’Udinese, visto che Di Natale è partito in posizione di fuorigioco.

Tomovic: 6 Parte molto bene e non solo in fase difensiva, ma anche, ed è una novità, in fase di impostazione. Chiedere anche a Cuadrado per conferma visto che riceve dal serbo un gran pallone in area (colpo di testa errato del colombiano). Da rivedere anche il suo posizionamento sull’azione del raddoppio dell’Udinese. Toni: 5,5 Montella prova a sfruttare le sue doti per tentare una rimonta disperata, ma il centravanti tocca pochi palloni.

Cuadrado: 5,5 Per la seconda volta di fila, ad un primo tempo positivo fa seguito un secondo tempo in cui non tocca pallone. E senza la fantasia del colombiano sulla fascia, la Fiorentina perde una buona arma. Romulo: SV.

Migliaccio: 5,5 Non è chiaro se tocchi o meno Domizzi in area di rigore viola. Sta di fatto che l’intervento che non era indispensabile, permette ai friulani di usufruire di un rigore che, di fatto, cambia l’inerzia della partita.

Aquilani: 5,5 Poco fosforo alla causa viola. Di buono ci sono i suoi inserimenti da dietro, ma passaggi filtranti, idee, lanci in profondità…manca in sostanza tutto il repertorio di Pizarro.

Borja Valero: 6 Per larga parte è uno di quelli che ha le idee chiare. Perde la testa invece nell’ultima parte e buon per lui che Romeo lo grazi per un’entrata assolutamente inspiegabile su Di Natale. Meglio così, ce lo avremo a disposizione anche per la prossima gara.

Pasqual: 6 Qualcosa di interessante riesce a buttarlo in area di rigore, anche se qualche volta viene da pensare che ci sarebbe bisogno di qualcuno che ci rimanesse in area di rigore.

Ljajic: 5,5 Recupera palloni e questa non è una cosa che capita spesso, ma ogni volta che si presenta davanti al portiere è tenero come un tonno che si taglia con un grissino. Seferovic: SV.

Jovetic: 5 Lontano, lontanissimo dalla porta e lì, davvero, non serve a nulla. Anche perché il montenegrino non è che abbia nel tiro dalla distanza la sua specialità. Un talento in crisi, che non riesce ad incidere nel gioco e non è più un terminale offensivo. Forse gli gioverebbe maggiormente la presenza di Toni dall’inizio, ma questo, purtroppo è un altro discorso…

Foto: Bressan/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

37 commenti

  1. Skeggia, chiedi all’illuminato venerqto che stava in panchina….

  2. Certo che se invecie di lamentarci da soliti Fiorentini patetici e mai contenti avessimo tenuto Osvaldo la davanti….

  3. La sfortuna e gli arbitraggi , anche gli infortuni e le assenzeperó non aiutono oggi secondo me si é fatto il massimo o quasi senza quello schifo il primo tempo era finito in vantaggio e non é detto che non la si chiudeva cma oggi era una gara in trasferta delle + difficili un tempo quindi l’avremmo sofferta invece aui vi é solo da recriminare anche se sta classifica fa male mancano i punti di parma con la juve col napoli ,etc si poteva si doveva avere una classifica migliore dai che hanno fatto il napoli e la lazio in+ a parte che negli scontri diretti si é fatta la partita sempre ed anche un 3 a 0 , sto distacco me le fa girare , quelle due sono ciniche al massimo ma anche la fortuna ed altro pensate alla lazio e col parma doveva farla tutta in 10 oggi il fallo di mano ma sempre o quasi gli va bene e poi si hanno l’attaccante che sfrutta l’unica azione che creano peró non é calcio il loro nin si puó avere sto svantaggio ,
    E comunque si manca l’ultimo tassello con un Osvaldo , di natale o comunque uno tecnico e rapace chi sa

  4. Ciao direttore oggi la pensi come me,ho scritto un commento dopo pescara dicendo che Viviano è un mezzo portiere,e Neto è brasiliano e portieri buoni in brasile tolto, il buon Gilmar gli altri sono flop.mi hai risposto che c’era anche julio cesar,allora 2 buoni gli altri flop.ma ce ancora il mercato aperto un buon centravanti e ora anche un portiere valido.SALUTI DIRETTORE.
    Un saluto anche a te Mauro. S.D.C.

  5. Il Catania di Montella, nella scora stagione, ha fatto un girone d’andata stratosferico, poi nel ritorno e’ andato cosi’ cosi’. Speriamo che non capiti anche a noi.

  6. Montella deve rimanere calmo, ragionare e serrare le fila tecniche e morali di una squadra che con la pausa natalizia si è rilassata mentalmente, che gioca benino si, ma con un pò di sufficienza. Non si spiegano altrimenti le occasioni avute e non concretizzate sia con il Pescare che oggi, a parte l’arbitraggio più che indegno

  7. Dopo questa partita Viviano tornerà tra i pali, Lijaic con tutta la buona volontà, non gioca male, ma la porta è sua nemica. Manca lo Jovetic più umile di un tempo, in queste pezze non ci da nessuna mano…e manca la solita inesorabile punta….ma che ce la comprate una punta “non rotta” e non rottamata per piacere!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*