Le nostre PAGELLE: Un trio di eroi in retroguardia e un gioiello firmato Bernardeschi. Tello ritorna anonimo ed è in buona compagnia

Gli applausi di Bernardeschi all'uscita dal campo. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Tatarusanu: 7 Tiene a galla la Fiorentina e subito si esibisce in una bella uscita per bloccare l’incursione di Herrmann. Poi è attentissimo e ben piazzato per tutto il resto della gara.
Sanchez: 5,5 A questo giro è l’anello debole della retroguardia viola. Diversi inserimenti pericolosi dalle sue parti a cominciare dall’azione già descritta che ha portato alla parata di Tata. Johnson lo anticipa pieno al 39′, ma spedisce sul palo da due passi.
Gonzalo: 7 Tanti interventi, una sola buca nel secondo tempo, fortunatamente con poche conseguenze, visto che Johnson spara fuori. Ritorna condottiero.
Astori: 7 Con un centrocampo come quello viola, costantemente sovrastato, il lavoro non manca mai. Ottime chiusure, ottime diagonali per il miglior centrale della squadra. Una prova davvero solida.
Tello: 5 Ritorna anonimo come per magia. L’unica cosa buona della sua gara è un assist per Borja Valero che calcia alto da due passi. Poi ritorna a nanna. Tomovic: SV.
Badelj: 5,5 Nel primo viene mangiato vivo dagli avversari. Lento, impacciato, pasticcione, insomma chi più ne ha più ne metta. Secondo tempo in crescita, sia pur non trascendentale, ma almeno riduce significativamente il numero di errori e aiuta la squadra a tenere palla.
Vecino: 5,5 Nel panorama non certo positivo del centrocampo viola, qualcosa prova a fare, anche se l’esito delle sue giocate non è che sia spesso positivo.
Maxi Olivera: 5 Parte subito con un bel fallo da rigore non visto dall’arbitro ma soprattutto, e incredibilmente vista la posizione, dall’addizionale di area. Poi pallate, rinvii e la specialità della casa: il passaggino all’indietro. Iniziative manco a parlarne.
Borja Valero: 5,5 Anche per lo spagnolo, il secondo tempo è stata la frazione migliore. Dopo il nulla dei primi 45 minuti, fallisce una buona opportunità per il 2-0, dopo un buon inserimento da dietro. Nel finale lascia partire un bel tiro dalla distanza che costringe il portiere avversario ad una bella parata.
Bernardeschi: 7 Inutile girarci intorno, la sua punizione al 44′ è davvero un gioiello di forza e precisione. Un solo gesto tecnico, ma che vale il prezzo del biglietto e vale anche la vittoria viola. Miglior regalo di compleanno non poteva sceglierlo. Cristoforo: 5,5 Spaesato, ma non per colpa sua, ma perché Sousa ha deciso di snaturarlo sulla fascia, probabilmente per dare più copertura alla squadra.
Kalinic: 5 Tocca pochi palloni, ma è fuori gara e lo dimostra anche con le scelte che fa quando ha la palla al piede che sono incomprensibili. Babacar: SV.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

53 commenti

  1. Proprio non ci siamo: una volta che borja gioca benino (6,5) gli si appioppa un insufficienza; da rivedere il voto a gonzalo massimo un 6 ma sarebbe più azzeccato un 5,5, non scordiamoci che nel primo tempo ci hanno fatto a fette. Ricapitolando tata 6,5 sanchez 5,5 gonzalo 5,5 astori 7 tello 5,5 badelj 5 vecino 6 maxi olivera 5 borja 6,5 bernardeschi 7 kalinic 5,5 Cristoforo 6 babacar 6 tomovic sv. Prendi nota sdc

  2. sono d’accordo con queste pagelle, non condividevo quelle di ieri sera di Raffaele Paloscia

  3. ligure viola

    Vabbè ringraziamo Berna per la magia, per il resto c’è solo da piangere.
    Abbiamo giocato molli e timidi, a centrocampo sempre sovrastati e sempre secondi sui palloni vaganti, in attacco praticamente assenti non abbiamo fatto un’azione degna di nota. Possiamo ringraziare gli errori dei nostri avversari nelle finalizzazioni.
    E poi…basta con i calci d’angolo battuti da Borca! fateci caso: dalla bandierina tiro molle e lento nelle braccia del portiere, un classico. Possibile che non ci sia uno all’altezza che tiri forte e teso?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*