Le nostre PAGELLE: Zarate, l’altalena prima, la sciocchezza poi, anche Kalinic stecca. Bernardeschi decisivo

Zarate anticipa Maksimovic. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Tatarusanu: 6 Nel primo tempo si fa vedere solo per un’uscita a vuoto che per fortuna non ha gravi conseguenze. La prima, vera, parata arriva su Castro al 74′, su un colpo di testa ravvicinato.
Tomovic: 6 Riesce a provocare l’espulsione di Radovanovic e non è poco vista la posizione arretrata da cui parte. Altra notizia, stavolta non fa danni.
Sanchez: 6,5 Chiamato ad un sacrificio perché fare il centrale difensivo è nelle sue corde, ma non è certo la sua preoccupazione principale. Eppure tira fuori una prestazione buona, senza sbavatura e con chiusure degne di un vero centrale.
De Maio: 6 Lucido anche lui e all’altezza della situazione.
Olivera: 5 Poco o niente, con delle punte in basso quasi ironiche, come quando manca la palla tentando di fare un colpo di tacco. Ilicic: 6 Fa a tempo in pochi minuti a fare un tiro in porta, un bel dribbling con fallo subito e a mettere dentro l’area una punizione insidiosa.
Badelj: 5,5 Non è protagonista, non tocca molti palloni come di consueto, non fa molto per far girare la squadra e la manovra ne risente. Cristoforo: SV.
Vecino: 6 Cerca di portare un po’ di dinamismo ad una Fiorentina statica. E prova anche fortuna dalla distanza, una vera rarità all’interno di una squadra che fa fatica ad arrivare al tiro.
Chiesa: 5,5 Per una volta non è efficace e non è una questione atletica perché lo spunto in velocità è più o meno lo stesso delle ultime partite giocate prima della sosta. Solo che sbaglia veramente tanto o tentando un dribbling di troppo o fallendo la misura dei passaggi. Borja Valero: SV.
Zarate: 4,5 Già la sua prestazione è molto altalenante. Se a questo ci aggiungiamo il fatto che si fa pure espellere in maniera sciocca…beh, diciamo che ha buttato via in malo modo una grande possibilità di mettersi in mostra.
Bernardeschi: 7 Con il suo sinistro colpisce una traversa clamorosa su punizione a portiere battuto. E poi ce la mette davvero tutta per spingere la squadra verso la vittoria. Solo che talvolta si ritrova a predicare nel deserto. Poi si procura e realizza il gol su rigore che proietta la Fiorentina verso i quarti di finale, risparmiandoci anche il patema dei supplementari.
Kalinic: 5 Troppo facile dire che ha la testa in Cina e quindi evitiamo. Ci limitiamo a notare però che fallisce una clamorosa occasione in apertura di ripresa, si becca un giallo meritato e non incide né sulla manovra, né sotto porta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

25 commenti

  1. De Maio e Sanchez i migliori centrali che abbiamo, naturalmente insieme ad Astori.
    Gonzalo può andare, Tomovic anche.

  2. La brutta fiorentina è dovuta al bruttissimo gioco rinunciatario del Chievo. Punto e basta

  3. Una fiorentina così brutta non la vedevo dai tempi in cui si rischiava la retrocessione.

  4. Squadra senza equilibrio e senza schemi..e non possiamo dire che giocavano le riserve..domenica c’è la rubentus e ci vuol ben altra partita perché ieri sera la manovra è stata inesistente…SOUSA oramai sembra non avere il controllo della squadra e ci vuole il cambio…che pena..FV

  5. Abbiamo un centrocampo che fa pietà ….

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*