Le nuove ambizioni del BISONTE Firenze. FOTO: Giocatrici e proprietà nel giorno del raduno

De Filippo Bisonte raduno

E’ cominciata ufficialmente ieri sera, con il raduno al PalaMontopolo di San Casciano, la stagione 2015/16 de Il Bisonte Firenze. La squadra si è ritrovata intorno alle 19.30 in quella che sarà la sede degli allenamenti per le prime due settimane di preparazione, accolta dallo staff tecnico e dirigenziale al gran completo, dal patron Wanny Di Filippo e dall’Assessore allo Sport del Comune di San Casciano Roberto Ciappi: assenti, giustificate, Ilka Van De Vyver e Tereza Vanzurova, in ritiro con le nazionali di Belgio e Repubblica Ceca in vista degli Europei, e Chiara Negrini, in permesso per motivi personali e che si aggregherà al gruppo domani, oltre ovviamente a Beatrice Parrocchiale che al momento non fa parte del roster per problemi di tesseramento. Dopo le presentazioni di rito, le sette giocatrici presenti (Raffaella Calloni, Giulia Pietrelli, Carmen Turlea, Nadja Ninkovic, Fiamma Mazzini, Elena Perinelli e Linda Martinuzzo) hanno ascoltato i discorsi introduttivi e le indicazioni comportamentali del presidente Elio Sità, del direttore sportivo Duccio Ripasarti e dell’allenatrice Francesca Vannini, poi la comitiva si è spostata al Relais Poggio Borgoni di San Casciano per la prima cena di gruppo della stagione. Da oggi invece si comincia a fare sul serio: in programma c’è la prima doppia seduta della preparazione, in palestra al mattino con il preparatore Gabriele Valenzi, al palazzetto nel tardo pomeriggio agli ordini di Francesca Vannini, e insieme alle sette giocatrici della rosa ci sarà anche l’atleta Alessia Ghilardi, libero che l’anno scorso ha giocato per metà stagione a Montichiari e che ha chiesto e ottenuto di potersi allenare con Il Bisonte per la prima parte della preparazione.

IL DISCORSO DEL PRESIDENTE SITA’ – “Quest’anno corre il quarantesimo anniversario della nostra società: io ne faccio parte da una dozzina di anni e ho sempre cercato di mantenere un’atmosfera familiare fra dirigenti, staff e squadra. L’intenzione rimane quella di portare avanti questa caratteristica, ma al tempo stesso stiamo cercando di potenziare la struttura per fronteggiare le sfide che una categoria come la A1 ci presenta: l’anno scorso abbiamo introdotto la figura del team manager con Silvia Giovannelli, quest’anno abbiamo l’opportunità di avere con noi Duccio Ripasarti come direttore sportivo, ed è un ulteriore passo della nostra crescita. Per quanto mi riguarda però non fisso nessun obiettivo, se non quello di fare bene: questo non significa raggiungere una determinata posizione in classifica, ma dimostrare attaccamento alla società e serietà. Il percorso sarà difficile, molte squadre si sono rinforzate, ma noi daremo il massimo per essere competitivi: in bocca al lupo a tutti”.

De Filippo Bisonte raduno

© RIPRODUZIONE RISERVATA