Questo sito contribuisce alla audience di

Le PAGELLE semiserie di Mr. Ciappels: Bastava un Margheritoni qualsiasi per fare almeno un gol, eppure…Ma c’è chi se la passa peggio di Matri

Voto 1 ai giornalisti giapponesi accorsi in massa per seguire un connazionale palesemente pippa. Potevano fermarsi ai tempi di Miura del Genoa.
Voto 2 a Giacomo Guerrini: ore 20.05: “Jack ti ricordi cosa succede quando non facciamo cambio di posto in tribuna? Tipo col Napoli, la Lazio…” gli faccio. Lui resta seduto al suo posto: sappiamo tutti come è andata. L’uomo moderno non può ovviamente abbassarsi al livello di queste sciocche superstizioni (nel dubbio però…).
Voto 3 a quando arrivi a immaginarti che un Andrea Margheritoni qualsiasi ieri sera anche con la buzza almeno una forse l’avrebbe buttata dentro.
Voto 4 ai “lo dicevo io…”: sì, è bello aver ragione, ma a che serve averla a posteriori?
Voto 5 alla Fiorentina di ieri sera. Stiamo larghi, visto che siamo a metà settimana.
Voto 6 all’essere entrato ormai nell’ottica “aspetto-la-finale-di-coppa-italia-e-spero-nel-fantacalcio”. Le certezze della vita.
Voto 7 al commento in tribuna stampa al gol di Mexes (22° del primo tempo): “Via, e un si ripigliano più…”. Beato ottimismo.
Voto 8 a Seedorf per averci risparmiato l’ingresso in campo di Pazzini.
Voto 9 ai fratelli Della Valle che stasera non parlano nel post partita e quindi non ci hanno fatto aspettare le ore piccole per aspettarli. Loro. Poi abbiamo trovato sicuramente qualcun altro che si è fatto attendere per le interviste…
Voto 10 al Clasico di domenica sera. Unico difetto: fa sfigurare tutte le altre partite da qui fino alla finale di Champions.

Giovanni Ciappelli è un giornalista di Radio Toscana e lo potete trovare anche su Facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA