Questo sito contribuisce alla audience di

Le Piantine del vivaio crescono e le gerarchie mutano: il nuovo Kempes dietro Rossi, Gomez?

bernardeschiC’è chi lo ha paragonato addirittura all’inarrivabile Mario Kempes, campione del mondo con la Nazionale argentina ai Mondiali di calcio del 1978, e autore di centinaia di gol nel corso della sua lunga carriera. In verità, le affinità tra il sudamericano e il giovane talento della Fiorentina ci sono tutte. Hanno la stessa struttura fisica, tant’è che peso e altezza dei due calciatori non sono poi così differenti: l’argentino è alto 1.84 e pesa 78 kg, Bernardeschi nel pesa 75 ed è alto 1.83. Entrambi i giocatori sono mancini e dotati di un tiro potente e preciso. Inoltre, i due hanno un’altra caratteristica in comune: la velocità, palla al piede. Perché il paragone non appaia forzato, l’atleta di Carrara dovrà segnare ancora qualche decina di gol. Il suo recente passato, però, fa ben sperare. Lo scorso anno, Bernardeschi ha segnato 13 reti con la maglia del Crotone e nel ritiro di Moena ha giocato con disinvoltura e dimostrato di saper trovare il gol con facilità. Il vivaio della Fiorentina, dunque, inizia a dare i suoi frutti che, tuttavia, sono ancora un po’ acerbi. Per diventare maturo, l’attaccante gigliato, che ha militato per dieci anni nelle giovanili viola, necessita di tempo e fiducia da parte di Montella che ha mostrato di potergli donare entrambi.

Le gerarchie all’interno della rosa sono chiare. Rossi e Gomez gli sono davanti, ma subito dopo viene Bernardeschi. Indicazioni positive dal ritiro di Moena sono arrivate anche da un altro giovane talento viola. È stato proprio il poco più che ventenne Rafal Wolski, infatti, a servire a Bernardeschi la palla del raddoppio viola ai danni della squadra greca del Kalloni. Il passaggio del centrocampista viola è stato un colpo illuminante, di prima intenzione, che ha messo l’attaccante classe 1994 solo davanti alla porta. Quest’ultimo non si è fatto pregare e di sinistro ha messo la palla all’incrocio dei pali. Ma il tedesco Mario Gomez, allo scadere del tempo di gioco, ha subito ristabilito le gerarchie, segnando il gol del 3 a 0. Il ritiro è giunto al termine ed è certo che Montella, nelle sue scelte future, saprà far tesoro delle indicazioni giunte dalla Val di Fassa. Le sue dichiarazioni, infatti, parlano chiaro: “I giovani, specialmente quelli in attacco, mi hanno destato una grande impressione”.

Foto: LF/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Corvino, a mio parere, è sempre stato un ottimo direttore sportivo. Lo riprenderei domani, con delega al settore giovanile. Chi criticava gli acquisti di giovani a prezzi alti non capiva nulla. Se prendi 20 sedicenni a un milione l’uno, prendi i migliori. Basta che cinque diventino buoni giocatori e uno un campione, hai ripreso l’investimento per due o per tre. Pozzo in questo modo ha comprato tre società e uno stadio di proprietá. Il problema di Corvino è che non poteva fare il direttore generale. E che per questo, a un certo punto, ha avuto il delirio di onnipotenza.

  2. Jacopo omar batigol

    Seguitiamo a dire che corvino non ci capisce niente di calciatori mi raccomando. SFV!!!!!!

  3. Wolski credo sia il più pronto, Babacar se non prendono un vice gomez il più utile, pure x piccini dipende dal mercsto.
    Bernardeschi è da tener stretto, se farlo crescere qui o altrove non lo so ma tra un anno deve indossare la maglia viola se è il giocatore che sembra.
    Non so se escludere orestito secco in a e con zeman perchè non so che fa Cuadrado e con che modulo giochiamo.
    La verità e che con rossi cuadrado e gomez va in panchina.
    Se manca gomez metti babacar o una prima punta , senza cuadrado o rossi tieni Ilicic (9mln e x patron e dirigenti è il suo anno) joquin?wolski? Rebic e bernardeschi in 5 x 2 .
    Wski e bernardeschi son difficili da collocare tipo ilicic che peró come vice rossi con Gomez sembra ok.

  4. Credo che vi siate dimenticati di Rebic!!!! Insieme a Berna saranno una coppia che sorprenderà’ tutti!!!!

  5. Se i nostri ragazzi li presti a Zeman giocherebbero tutti titolari

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*