Le quattro parole magiche di Sousa

Sousa Barcellona 2

Paulo Sousa sta piano, piano cambiando la Fiorentina. Il portoghese, arrivato dopo 3 stagioni di Montella, ha trovato un gruppo ormai abituato a lavorare in un certo modo e a rapportarsi con il mister in maniera diversa da quanto invece vuole lui stesso. Così, come scrive il Corriere Fiorentino, sono quattro le parole d’ordine per mister Paulo Sousa: disciplina, equilibrio, psicologia, ironia. Con questi quattro punti fermi il tecnico portoghese sta mutando la Fiorentina sta riavvicinando la squadra alla gente. Parole d’ordine con cui lui ha gettato le basi della sua Fiorentina da qui si parte per costruire qualcosa di importante. Sousa, lo abbiamo visto tutti, in campo è un martello non lascia niente al caso e non risparmia la voce per nessuno, urla e se necessario urla ancora più forte se i suoi non lo ascoltano, ma è anche uno che sa quando fare la battuta per stemperare gli animi o per allentare la tensione. Sembra quindi che l’acquisto più importante la Fiorentina lo abbia fatto in panchina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. PROPONGO A MOLTI CHE SCRIVONO SULLA FIORENTINA,PRIMA DI ANDARE A LEZIONE
    DI ITALIANO,NON SI POSSONO LEGGERE… CERTI ERRORI!!!

  2. Bibi su molte cose che dici concordo pero’ stavolta mi sa che ti sbagli,
    Ricordi che nel maggio 2014 montella disse in una conferenza in risposta a precise domande che per migliorare si devono tenere il migliore e prendere altri giocatori di pari livello ?
    Dal giorno dopo soni iniziati gli articoli contro il mister da parte di giornalisti? come bucchioni,
    Inizialmente disse che l’organico della viola era sule competivivo(quell’anno nn abbiamo avuto neanche l’attacco a disposizione e la macchina del fango solo mesi dopo accelleró , ricordi che piu’ di un anno fa oarlavano di di francesco come il futuro della fiorentina. La fiorentina sonda di francesco e perfino stramaccioni quando il campionato era allena iniziato o i titoli che dicevano il contrario di quello che voleva montella,
    Lui voleva allegerire la tensione sui suli e forse pure su se stesso ma bucchioni diceva he il terzo posto era l’obiettivo minimo etc , )

    Imsomma l’avventura di montella era finita molti mesi prima delle eliminazioni dalle coppe e un anno prima qualcuno remava x affondare la fiorentina e creare malumori ma purtroppo Montella fece bene, riusci a tenere unita la squadra e fece diverse imprese come con totthenam roma, il quarto posto in camoionato dopo una partenza lenta che nn era stato sostituito rossi e sul mercato nn era arrivato nessun titolare ma perfino giocatori nn richiesti da nessuno e infortunati come Marin…

    Insomma montella fece proprio bene e mise in difficiltà qualcuno perchè non perse il controllo come Prandelli ed ottenne risultati insoerati.

    Basterebbe vedere tutte le assenze contro il siviglia e pure nella gara di ritorno con la juve a parte che tutti possono sbagliare ma con un arbitraggio normalle in finale va la fiorentina e nn la juve peró con montella si cerca il pelo nell’uovo

  3. Violino ma la juve era la squadra che dominava in italia da anni, anno vinto tutto e sono arrivati pure in finale di champions ed il viviglia ha riinto la coppa.

    Com certe squadre i dettagli e gli episodi fanno la differenza.
    A siviglia la fiorentina inizio’ bene, i primi 20/30 minuti furono buoni,
    La proma grande occasione l’ha avuta la fiorentina con Gomez, se segna magari la storia cambia,
    Con Bacca nella fiorentina al posto di gomez è diverso oppure Rossi o Babacar ma perfino gilardino che in coppa non poteva giocare…
    Abbiamo creato all’inizio ma non segnato mentre il siviglia ha fatto valere maggior cinismo ed esperienza, ci sta, pero’ con la fiorentina al completo e + fortinata magari era un altra storia , al ritorno idem, partiti bene ma hanno segnato loro e poi c’e’ stato il crllo.

    Con la juve al ritorno le assenze erano a centrocampo,
    Mancava poi l’unico che poteva fare schermo davanti alla difesa(badelj ) ma a centrocampo nn era unica assenza e allora cosa fare se nn giocartela?
    Hanno annullato il gol a sala altromenti era fatta e ci sono stati altri episodi dubbi, subito il gol anche qui la doccia fredda ma l’allenatore loteva poco e giá fece tanto a portarti fin là, certe carenze le paghi,
    A parte vice pek e terzino montella chiede invano anche un giocatore + muscalare x il centrocampo,
    Comunque la viola ha battuto totthenam, roma2 volte, ha fatto tante imprese e mantenere concentrazione e comdizione nn è facile, non senza tutto l’ attacco e sono 14/15 giocatori da fiorentina.
    Sono state 3 stagioni meravigliose le ultime, peccato tagliere così con il passato e non aver capito bene cosa hanno fatto i nostri e come(squadra che lottava x retrocedere vende qualche giocatore e rofà una squadra intera con quei soldi diventanto la migliore realtà del campionato, pensa con un po di aiuto e interesse se al secondo anno con montella tenevano lajic e nn lasciavano invariato difesa e centrocampo, quello era lo sforzo non vendere jovetic a 30 mln x gomez a 15 mln con ingaggio di 3 + soldi degli sponsor x 2 anni invece di 2,5 mln come jovetic… )

  4. Ciao Violino. Sono d’accordo con te, infatti a quei tempi fui uno dei più duri critici dell’operato di Montella. La Juve fu chiara colpa di Montella mentre col Siviglia ho qualche dubbio in più perchè il nostro organico era nettamente inferiore ( per me) a quello del Siviglia. E da lì iniziò la querelle Montella-Società, con Montella che voleva più investimenti e migliori giocatori e la Società che nicchiava e non rispondeva. Com’è finita si sa e non importa rivangarlo. Ora, però, è bene che le cose vadano diversamente, che l’allenatore sia sostenuto e non debba pagare, almeno fino a prova chiaramente contraria di suoi errori, gli sbagli di mercato ed il ridimensionamento fatto dalla Società.

  5. Visto che viene da realtà completamente diverse gli va dato il giusto tempo , x me al termine di questa stagione gli confermano la fiducia anche in caso di campionato da metà classifica o poco peggio tanto fuori dal campo ci sa fare ed ha conquistato simpatie, 3 allenatori non li pagherebbero mai e il dietrofront con montella è ancora piu’ inverosimile, sul mercato non è stato aiutato e questo lo sanno e poi il capro espiatorio per questa stagione e Pradè, l’arrivo di Pereyra altrimenti a che serve se non a sostituire pradè prima o poi ( al termine di questa stagione?)dopo avergli fatto ricadere le colpe x la mancanza di risultati sempre se il dirigente portoghese non si riveli troppo anonimo.

    Sousa eventualmente rischia dalla prossima stagione,
    tifosi e stampa magari ora ne tesseranno le lodi dopo un risultato x poi criticarlo il giorno dopo ma questo accadrebbe con qualsiasi allenatore(viene demonizzato montella che arrivo’ dopo che si rischio’ la b e nel giudicarlo si ci dimentica che tutti i mercati vennero fatti solo dopo cessioni e lasciando ruoli scoperti perchè finiti i soldi, nn arrivarono mai vice pek e terzino destro tra gli altro ma ci si mise pure la sfortuna e x 2 anni e mezzo nn abbiamo avuto attacco , solo a gennaio cambiarono cose con arrivo di salah , gila e diamanti ma al secondo anno e x metà terzo anni attacco era Matos, gomez fuori forza e ilicic finto 9 x mancanza di alternative…)

    Ps:
    Contro il milan era stato attento a togliere tutti gli ammoniti mentre contro il toro in tanti ci aspettavamo che togliesse alonso nell’intervallo che ci sta pasqual nel suo ruolo , il ruolo difensivo meno scoperto, evidentemente non l’ha ritenuto condizionato dei fishi, ma a prescindere la gara probabilmente è andata come pensava Ventura e in A sono tanti gli allenatori in grado di metterti in difficoltà e di fare la differenza a seconda della loro squadra(colantuono , ventura, mandorlini etc sono sottovalutati come lo era Pioli che giá al bologna faceva il massimo).

    Ora dire che Sousa è un valore aggiunto è impossibile, speriamo lo sia.

  6. Io volevo bene a Montella, ma la semifinali mica le ha sbagliate la società. Nel senso lo 0-3 con la Juve e la doppia sfida con il Siviglia hanno avuto più problemi psicologici e tattici che di uomini

  7. Tutti noi ci auguriamo che sia così, che Sousa sappia dare quell’impulso necessario a supplire agli sbagli ed alle inefficienze del mercato sfruttando al meglio le risorse a sua disposizione. Ma se non riuscisse ? Quanti, Dirigenza in primis, sono pronti a crociffiggerlo per scaricarsi delle colpe ? Quanti Bucchioni dovremmo ascoltare incolpare l’allenatore per sbagli della Società ( Prandelli e Montella docent )

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*