Le residue speranze d’Europa passano dalle prossime due partite

Il sesto posto in classifica, occupato attualmente dalla Lazio, dista sette punti: un distacco assolutamente colmabile, ma per avere anche una minima speranza la Fiorentina deve fare bottino pieno nelle prossime due partite. Prima il Torino in casa e poi lo scontro diretto di Bergamo contro l’Atalanta, servono sei punti per credere ancora nell’Europa. Del resto mancano ancora tredici partite alla fine del campionato, ma la Fiorentina deve cambiare nettamente marcia per provare a regalare a se stessa e ai suoi tifosi un’altra partecipazione all’Europa League.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Voglio provare a vedere una stilla d acqua nel bicchiere…visto che Gonzalo Badelj e forse Ilicic non rinnovano potrebbe essere l occasione per vedere Salcedo nel suo ruolo, tenere Borja arretrato e far giocare Saponara dando (se ce n è occasione) un po di minutaggio anche ai giovani che fanno la spola tra primavera e prima squadra(Hagi, Diakhate, Mlakar ecc..)

  2. supercannabilover

    Un po’ come parlare di cosa farei se vincessi alla lotteria

  3. GAME OVER…..

  4. Ma chi credete di prendere per il naso….domeniche con gli amici e la famiglia con lo stadio ho terminato grazie.

  5. Non diciamo sciocchezze. ..
    La stagione è FINITA ieri sera.
    La Fiorentina questo anno ha fatto un po’ di buone partite e tante altre veramente vergognose.
    Per caso ci dovremmo aspettare 13 partite di alto livello? ??
    Chi visse sperando mori non si può dire.

  6. La squadra e’ un’armata brancaleone con alla guida uno che non gli frega na pippa del risultato ,ma solo di affermare le proprie teorie.
    Vediamo se almeno la societa’ riuscira’ a trovarsi pronta nel rinnovare la rosa che abbisogna di almeno 6 nuovi titolari.

  7. Ma quale speranza è finita non solo quest’anno ma anche l’anno prossimo a meno che vendendo i migliori si rifaccia da zero 3/4 di squadra xche sono troppo scarsi

  8. Basta illusioni.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*