Questo sito contribuisce alla audience di

Le soluzioni tattiche di Pioli. Provando a non sacrificare nessuno

Secondo quanto sottolinea La Repubblica, per la Fiorentina il modulo di partenza rimane il 4-2-3-1. L’abito scelto fin dall’inizio di questa stagione e che, per il momento, resta il preferito dal tecnico. Un atteggiamento che permette alla Fiorentina di sfruttare al massimo i tanti esterni/trequartisti presenti in rosa ma che, allo stesso tempo, sta sacrificando uno degli acquisti più importanti: Benassi. L’ex Torino non è un trequartista, non è un esterno, e fatica anche ad esprimersi come mediano davanti alla difesa.
Almeno studiando il passato di Pioli, la prima alternativa resta il 4-3-3. Per molti, invece, è il modulo perfetto per questa squadra. Con questo atteggiamento in mezzo si potrebbe vedere il terzetto Benassi (nel suo ruolo preferito), Badelj, Veretout. Davanti, invece, ai lati di Simeone agirebbero Chiesa e uno tra Eysseric, Gil Dias e Thereau. Il sacrificato, in questo caso, sarebbe probabilmente Saponara. Uno sul quale la società ha investito moltissimo. Potrebbe fare la mezzala sinistra, è vero, ma servirebbe un lungo percorso di adattamento. La variabile è il 4-3-2-1. Cambia poco, se non la posizione dei due giocatori a supporto del centravanti. Più interni. Più trequartisti che ali; e in questo modo, anche Saponara, si troverebbe maggiormente a suo agio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

10 commenti

  1. Quando si fa l’allenatore non si dovrebbe guardare in faccia nessuno!

    Deve sempre schierare la formazione che ritiene la migliore possibile.

  2. avevo avanzato qualche perplessità su benassi che purtroppo si stanno manifestando. Comunque io sarei sempre per il 4-2-3-1 provando il suddetto accanto a badelj

  3. …bisogna aver fiducia……gaspar e vitor hugo sono boni! …serve solo che capiscano il calcio italiano.

  4. Non iimmaginavo che qui bazzicassero tanti tecnici calcistici. Siamo a posto sursum corda .

  5. Pioli non deve guardare al prezzo dei giocatori ma alle attitudini, alle qualità, allo stato di forma e sviluppare un modulo semplice efficace in ogni zona del campo.

  6. 4-3-3 o 3-5-2 come modulo di partenza.
    Certo è che i moduli sono solo numeri, nel corso della partita nulla vieta di adattare la squadra all avversaria, soprattutto nel passaggio da fase difensiva a quella offensiva

  7. Il passaggio da 4321 a 433, può facilmente essere fatto nel corso della partita, in caso di dover recuperarare il risultato, e addirittura il cambio in 4231.
    ES. 4321 nei 2ci possono giocare:thereau, saponara, chiesa o eysseric. Basta togliere saponara o eysseric e inserire dias e diventa un 433.
    Se invece togli uno dei 3 dietro e inserisci sempre dias (perchè chiesa ci deve essere sempre) e hai il 4231.
    Sulla carta è semplicissimo, ma gli automatismi, soprattutto in fase di contenimento cambiano di molto.
    Ribadisco che secondo me, quello più di contenimento adesso sarebbe l’albero di natale.

  8. Fabrizio Manetti

    Ottima analisi!

  9. Secondo me non è vero che cambia poco con il 4321. Soprattutto adesso che in fase difensiva facciamo fatica, permetterebbe di compattare meglio la squadra davanti alla nostra area, quando hanno la palla gli altri, bloccando le loro fonti di gioco al centro coi 2 rifinitori.Mentre Benassi e Veretout si potrebbero inserire tra centrali e laterali di difesa, lasciando quest’ultimi larghi a contrastare i tornanti avversari. In più dopo la riconquista della palla, avremmo 2 uomini vicino alla punta, invece che tre uomini lontani tra loro, che fanno fatica a ripartire.
    Quando la squadra avrà trovato i giusti automatismi, ci potremo permettere il 433, perchè sarà più facile pressare e con lanci lunghi sui laterali, potremmo essere devastanti, come lo erano Candreva e Anderson in contropiede.

  10. Saponara,una volta a posto,per me ha un valore tecnico indiscusso,non credo rimanga in panchina,certo l’ equivoco Benassi e’ grande e un ogni caso,ovviamente parlera’ il campo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*