Leader cercasi

image

Una Fiorentina troppo brutta per esser vera quella vista contro la Juve. Una Fiorentina impalpabile nella partita più importante, senza attributi in un match che vedeva i viola nettamente in vantaggio. Le cose si sono messe male con il gol di Matri ma la qualificazione era ancora in ballo, ed i viola hanno subito passivi le scorribande dei giocatori bianconeri. Non c’era, e forse non c’è mai stato, un vero leader in questa squadra che sappia dare la scossa nei momenti più bui che si carichi la squadra sulle spalle per suonare la carica. Ci ha provato Diamanti, a giochi compromessi, ma con scarsi risultati visto che l’unico carico come una molla era proprio lui. Una sconfitta che fa riflettere perché questa Fiorentina, costruita da ottimi giocatori, non ha in rosa un vero leader, un trascinatore, uno che possa anche solo a livello caratteriale, dare una svolta alle partite più complicate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

12 commenti

  1. Il leader sulla carta dovrebbe essere Marione Gomez…
    Ma lui è bravo, appunto, solo sulla carta…stampata (ovvero nelle interviste).

  2. LA MOTIVAZIONE LA DA’ SEMPRE L’ALLENATORE,AI GIOCATORI,ALL’ALLENATORE LA DA’
    LA SOCIETA’ SE HA LE PALLE, FATE I CONTI E QUESTI SONO I RISULTATI!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*