L’eco di Piccini arriva anche in Premier ed in Portogallo

In crescita Cristiano Piccini, esterno destro classe ’92 tutt’ora di proprietà della Fiorentina ma ormai da due anni in prestito al Betis Siviglia. Lo stesso calciatore più volte si è detto felice della sua permanenza in Spagna ma non ha rinnega la sua fede viola. Secondo Tuttomercatoweb però, Piccini potrebbe avere qualche lusinga in più ora che si sta mettendo in mostra in Liga. Il Porto si sarebbe interessato da vicino a lui, vista anche l’abilità nel lanciare giovani calciatori; così come l’Everton che lo vedrebbe probabilmente adatto al calcio britannico viste le sue doti fisiche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Redazione, per favore, ci illustrate la situazione contrattuale di Piccini? è ancora nostro? è del Betis?
    E’ del Betis ma noi abbiamo il diritto di riacquisto che possiamo esercitare questa estate e l’anno prossimo. Redazione

  2. Da riprendere subito, perderlo sarebbe una sconfitta! Ci farebbe comodo da subito ma a Firenze se non son stranieri non garbano! Speriamo torni e parli spagnolo…………..forse con Sousa giocherà visto che il porteghese, al contrario di Montella, apprezza i giovani!

  3. Con lui e Capezzi la Fiorentina dovrebbe concentrarsi solo sulla difesa: un centrale ed un terzino sinistro di prima fascia!

  4. Piccini è un ottimo giovane calciatore e non va perso e tantomeno regalato nemmeno in prestito…

  5. a me risulta che Piccini ha iniziato in questo campionato ad avere un rendimento buono e costante, gli anni passati ha giocato poco, probabilmente a Montella non piaceva, altrimenti sarebbe stato tenuto

  6. Son convinto che alla prossima sessione di mercato estiva sentiremo parlare di lui.. la fiorentina può riprenderselo e colmerebbe il vuoto sulla fascia destra e sarebbe ottimo anche in ottica delle rose ridotte..
    Quest’anno sta confermando di essere un giocatore vero!!

  7. Non ho mai capito con la penuria di terzini destri che dura da anni perchè a Firenze non lo hanno trattenuto almeno come alternativa per andare a prendersi un tal Gilberto che si deve adattare al calcio nostrano e che non ha mostrato nulla di eccezionale nelle rare volte in cui è stato impiegato. Ce l’avevamo in casa un giovane promettente e siamo andati in Brasile a cercare uno peggio. Veramente di calcio in casa nostra ne capiscono davvero poco.

  8. e la Fiorentina non lo vede come il giovane profotto del vivaio da lanciare sulla destra? A gennaio ci risolverebbe qualche problemino secondo me…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*