L’ennesima chance gettata alla ortiche

Babacar in campo a Bologna. Foto: Fiorentinanews.com

La partita contro l’Atalanta è capitata nel calendario viola tra le due partite contro il Tottenham e allora contro i bergamaschi Paulo Sousa ha optato per il turnover lasciando in panchina, almeno dal primo minuto, Borja Valero e Nikola Kalinic: al posto del croato, il tecnico viola ha scelto Babacar. L’attaccante senegalese ha sprecato l’ennesima chance concessagli, tant’è che la sua partita è durata sessanta minuti, prima di uscire e dare spazio all’ex Dnipro. Babacar ha rischiato addirittura l’espulsione, per sua fortuna l’arbitro non ha visto la manata che ha tirato ad un difensore dell’Atalanta e non gli ha sventolato il secondo cartellino giallo. Dopo i progressi registrati nella partita con il Torino nella quale è partito dal primo minuto con Kalinic, il numero 30 viola non ha sfruttato le occasioni contro Genoa, Bologna e Atalanta, senza però dimenticarsi del (fortunoso) gol contro l’Inter che ha regalato alla Fiorentina due punti fondamentali per la corsa Champions.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. Para…..car non è capace di inserirsi mai nelle aioi dentro l’area avversaria, è sempre dietro e lento,inoltre non recuera mai come giocasse svogliato ( Balotelli docet )

  2. Va spronato! Deve dare di più! Non ci credo che non è in grado di migliorare ha tutto ciò che serve è l’età dalla sua parte..In campo si vede che gioca col freno a mano tirato si deve sveltire e migliorare deve lavorare..DURO!! DI PIÙ!

  3. Mai piaciuto ……..meglio Zarate.

  4. non e’ adatto al gioco di sousa non corre non pressa non fa salire la squadra somiglia ad un pacco gia’ visto al franchi quindi monetizzare ora che e’ il momento non puoi tenere uno che gioca per gli ultimi 20minuti

  5. è vero che non viene servito a dovere ma deve anche cambiare atteggiamento nel difendere la palla, nell’aggredire la profondità, deve lottare di più!!

  6. Baba purtroppo è irriconoscibile, lento, poco deciso e non fa pressione come Kalinic.

  7. Mario Faccenda

    Baba deve entrare a partita in corso o essere affiancato da una punta. Perché? Soffre troppo la pressione e, tralaltro, è molto bravo anche nel fraseggio. Non abbiamo in rosa nessuno con queste caratteristiche. Ecco perché, nonostante tutto, continuo a considerare Zarate un acquisto fine a se stesso e poco organico rispetto al contesto del gruppo. Fv.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*