L’erede designato di Badelj

Cristoforo prende palla a centrocampo. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com
Cristoforo prende palla a centrocampo. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

C’è la netta sensazione che, se non già a gennaio a giugno, Milan Badelj possa fare armi e bagagli e lasciare Firenze e la Fiorentina. Del resto che il croato rinnovi il suo contratto coi viola è assolutamente una chimera in questo momento e le frecciate che ha riservato Corvino al suo procuratore la scorsa settimana sono lì a dimostrarlo. Intanto però la Fiorentina crede di avere già il suo erede designato in squadra. Si tratta di quel Cristoforo, arrivato in prestito con obbligo di riscatto dal Siviglia in estate e che stasera, contro lo Slovan Liberec, potrebbe essere schierato titolare da Sousa, proprio al posto di Badelj che invece sta arrancando molto. La sua prova contro il Qarabag è stata molto incoraggiante, ora si aspettano conferme sul valore di questo giocatore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Se Badelj ci ha messo quasi un anno per far vedere le sue doti nella Fiorentina, non possiamo pretendere che Cristoforo sia subito pronto per sostituirlo, visto anche il poco impiego dello stesso; penso, da quello che abbiamo visto, che sia un buon giocatore di centrocampo e il suo impiego in modo più continuo potranno far vedere se è un degno sostituto di Badelj

  2. Bè visto il Salcedo contro l’Atalanta dove sia Gomez che Dramè lo saltavano in continuazione non è che c’è da stare allegri.
    Cristoforo potrebbe essere l’ideale ha patto che i soldi presi per la cessione di Badelj non meno di 12-15 ml vengano reinvestiti per un forte centrocampista e non fatti sparire come al solito.

  3. Prova incoraggiante e poi..panchina,tanto in campo ci vanno i soliti.In un altro post non leggo il nome di Salcedo nella formazione,non avra’ mica paura di vincere?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*