Questo sito contribuisce alla audience di

L’evoluzione di Chiesa: da difensore aggiunto a sostegno offensivo

Alla prima stagione in Serie A Sousa lo ha un po’ dirottato dove serviva, addirittura da mezzala all’esordio, poi da esterno ma preferibilmente a tutto campo: ora per Federico Chiesa si aprono invece le porte per un ruolo decisamente più allettante, nel tridente alle spalle della punta. L’evoluzione offensiva pregata da Pioli lo esenterà da molti compiti difensivi che aveva fino all’anno scorso, quando doveva retrocedere fino sulla linea di Astori e Gonzalo. Spazio invece all’inventiva ed energie preservate per la fase offensiva, dove dovrà far partire cross e giocate dal suo lato per innescare il centravanti, chiunque esso sia. La stessa evoluzione che stava caratterizzando, e che avrebbe continuato a caratterizzare, anche Bernardeschi, se solo non fosse andato alla Juve

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Invece tello stava facendo il percorso inverso con sousa.Stava imparando anche a coprire la fascia,perché inizialmente poteva.giocare solo in un 4 3 3.Era in costante miglioramento e,
    ciononostante, pioli che sapeva che sarebbe venuto alla fiorentina e quindi ne ha visto le partite,non lo ha voluto confermare per soli sei milioni.Che razza di allenatore scadente.Rimpiangerete Paolo Sousa.Questa sarà l’,unica cosa divertente.

  2. Sono d’accordissimo con violascuro , alla fine lo rovinate, lasciatelo in pace nella posizione che più gli si addice !

  3. Sfruttatelo di più ! A 20 anni uomo immagine , presentazione maglie, futura stella , ora fategli fare anche il portiere..
    Ma lasciatelo crescere tranquillo banda di falliti

  4. Ora inizia il difficile è vedremo il vero valore del ragazzo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*