Questo sito contribuisce alla audience di

L’ex attaccante dell’Empoli che guarderà la partita dal settore ospiti

Il Tirreno ha intervistato Carmine Esposito, attaccante dell’Empoli che espugnò il Franchi nel 1997. Quel giorno di 17 anni fa la squadra allenata da Spalletti vinse il derby con un gol al 94′ di Martusciello, attualmente nello staff di SarriCarmine Esposito vedrà la partita di oggi dalle tribune. E non da una a caso, ma dal settore ospiti. Partirà su un pullman dell’Unione club e non importa se proprio dopo i trascorsi in azzurro ha indossato per una anno anche la maglia della Fiorentina. “Tutto è nato su Facebook. I tifosi mi hanno contattato e mi hanno chiesto di andare con loro in trasferta, dicendomi che non avrei avuto il coraggio di farlo. E invece ho chiesto informazioni, mi sono messo in fila per prenotare pullman e biglietto adesso sarò con loro. Sono un doppio ex – prosegue – ma è inutile dire che il mio cuore batte solo per l’Empoli”.

I tifosi, dunque, si ritroveranno fianco a fianco ad uno dei miti di un Empoli marchiato Spalletti che ha fatto la storia, proprio a Firenze: “Quella fu una partita straordinaria che ancora oggi tutti ricordiamo con piacere. Ricordo ancora bene soprattutto il gol di Martusicello e l’ esplosione di gioia.Il merito di quella vittoria e della grande stagione che facemmo era tutta del gruppo. Tra noi calciatori era nata una grande alchimia, ci trovavamo a meraviglia e ci frequentavamo anche fuori dal campo. Questo ha fatto la differenza, questo ha creato, non me ne voglia nessuno l’Empoli più bello di sempre”.

L’ Empoli di oggi ha alcune somiglianza con quella che ottenne quella importante vittoria. E anche per questo Esposito crede nella possibilità del colpaccio. “Non posso dire se ci siano analogie tra quell’Empoli e questo, ma ho visto in questi giorni i ragazzi carichi, ho avuto modo di conoscere mister Sarri e so con che cura prepara partite come questa. Sì, gli azzurri possono fare risultato, hanno dimostrato di potersela giocare con tutti, e penso sia un vero peccato che nelle ultime sfide abbiano raccolto, per colpa anche della sfortuna, meno di quanto avrebbero meritato. La Fiorentina ha grandi giocatori ma gli azzurri ce la possono fare. Mi aspetto una bella partita, si trovano di fronte due squadre che giocano bene, due delle migliori in italia e questa sfida puo essere un vero e proprio spot per il calcio toscano”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA