Li chiamavano panchinari

Zarate crossa bene, nel cuore dell’area di rigore, Babacar colpisce la palla di testa e segna. Curioso, curioso davvero vedere la Fiorentina realizzare la rete decisiva contro il Palermo grazie al duo più discusso, quello dei famosi ‘panchinari di lusso’. Babacar ha una media realizzativa di quelle importanti, ma paga per la presenza di Kalinic, ritenuto indispensabile da Sousa per il suo scacchiere. Zarate poi, a parte qualche piccolissima apparizione, non si era proprio visto fin qui e non appena il portoghese ha deciso di metterlo dentro al posto di Bernardeschi, la reazione del Franchi è stata quasi di liberazione (“Finalmente l’ha messo!”). La partita col Palermo può cambiare il destino di entrambi? Diciamo così: Babacar è difficile che lasci la squadra a gennaio, anzi a dire il vero sarebbe sorprendente. Zarate invece…alla fine, se tornasse ancora ad essere l’ultima delle alternative come è stato fin qui, potrebbe proprio lui chiedere il trasferimento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. A noi occorre un Tello in meno e un difensore valido in piu

  2. Quel baccalà lesso di portoghese si deciderà finalmente a schierare Zarate nel posto di Tello?????
    Per me Tello se ne può tornare in Spagna fin da gennaio . Nel suo ruolo sono sicuramente migliori Zarate e Chiesa e se Zarate servisse per arrivare ad un calciatore del Bologna (Mbaye?, Viviani?,Destro?,Oikonomou?,Masina?) Da genbaio sarà dusponibile anche Toledo che va comunque giudicato in modo definitivo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*