L’imprevedibilità, una delle armi preferite di Sousa

Sousa Barcellona 4

Gli elogi arrivati ieri dal tecnico del Genoa Ivan Juric non possono che fare piacere all’allenatore della Fiorentina Paulo Sousa. Le sue parole possono però anche suonare come un campanello d’avvertimento per lo stesso Sousa, poiché il suo avversario ha detto chiaramente in conferenza stampa di “amare come vengono disposti i viola in campo”. Ciò non può che voler dire che Juric ha studiato benissimo la squadra gigliata e anche le mosse e contromosse tattiche del suo tecnico, il quale dovrà soprattutto riuscire a sorprendere la squadra rossoblu con qualcosa di inedito nel suo gioco. E da questo punto di vista non si può certo dire che in passato Sousa abbia rinunciato a sorprese all’inizio o a gara in corso per quanto riguarda cambio di interpreti e di ruoli, e questo potrebbe ripetersi anche al Ferraris oggi pomeriggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. veramente a me sembra che il nostro eroe l’imprevedibilità l’abbia esaurita da un pezzo.

    Se continuerà a far giocare il berna “tornante” senza considerare che a sinistra in quel ruolo non c’è nessuno ne vedremo di frittate.

    Persino Montella arrivò a cambiare
    modulo per dare più fiato a Cuadrado nonostante l’esterno fosse il suo ruolo.

    Poi ora abbiamo un centrocampo più massiccio, la difesa a 4 è fattibilissima

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*