L’impronta di Sepe

Sepe Barcellona

Con la vittoria contro il Belenenses, la Fiorentina ha conquistato il pass per i sedicesimi di finale di Europa League. La partita contro i portoghesi non è stato così facile come si poteva prevedere: i ragazzi di Sa Pinto sono venuti al Franchi per giocare la partita della vita, dal momento che solo una vittoria (e un risultato negativo per il Lech Poznan) poteva qualificarli alla seconda fase della competizione continentale. E dopo un primo tempo piuttosto noioso, all’alba del secondo tempo il Belenenses ha avuto l’opportunità per portarsi in vantaggio: nel tentativo di rinviare un innocuo cross con il destro, Astori ha colpito male il pallone che ha preso una strana traiettoria e solo Sepe ha impedito che entrasse in porta con un grandissimo colpo di reni. Sulla respinta poi Andrè Sousa ha sbagliato clamorosamente a porta praticamente sguarnita: una doppia opportunità incredibile che ha avuto l’effetto di svegliare una Fiorentina fin lì troppo rilassata. L’ex portiere del Napoli ha posto la sua impronta sulla vittoria e sulla qualificazione dei gigliati: non potremmo mai saperlo, ma se quel pallone fosse entrato la Fiorentina si sarebbe ritrovata virtualmente fuori dall’Europa League e solo un gol l’avrebbe salvata. Chiuso il girone europeo, per Sepe è tempo di bilanci: partito male contro il Basilea, nelle altre partite il numero 33 viola ha reagito disputando ottime partite nelle quali è sempre stato sicuro ed ha compiuto interventi decisivi, proprio come quello di ieri sera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

9 commenti

  1. È stato bravo. La gara l’abbiamo presa sotto gamba almeno fino al rischio autogol poi ci siamo svegliati un pochino ma non troppo. La concentrazione non deve mai mancare.

  2. sepe e un grande deve solo dargli spazio sosa

  3. Siamo seri ! La paratona di Sepe su incidente di Astori è stata di ordinaria amministrazione…lenta e parabile. Bisognerebbe segare i piedi di Sepe e attaccarli a Tata, allora avremmo un fortissimo portiere !

  4. Rispetto Sepe,e Tata, ma xme l ultimo portiere dlla Viola ke mi dava fiducia,tranquillità e il grande Frey!ps bisogna dare tempo,soprattto a Sepe x l età,e x esperienza, speriamo?

  5. Io invece dico che Tata é un gatto glaciale..e Sepe un ottimo secondo che però ha fatto paperona con il Basilea…al momento preferisco il Tata…

  6. Sta uscendo fuori anche se ancora non ha parato l’imparabile. Non è facile per un portiere giocare bene senza continuità

  7. mah, rispetto le opinioni altrui, ma per me qualsiasi portiere avrebbe parato quella deviazione sfortunata di Astori, solo uno scarso però avrebbe respinto la palla in campo (non guardiamo che l’attaccante ci ha graziato, in serie A quello è gol 999 volte su 1000) invece di alzarla fuori sopra la traversa…
    io ancora una parata bella di Sepe ce l’ho da vedere… cmq speriamo bene, e che Tata stia sempre in salute!

  8. Meglio Sepe al momento il Tata mette ansia ogni volta che gioca con i piedi

  9. lucabilly 1963, da Atene

    A me Sepe e’ sempre piaciuto piu’ di Tata che non riesce mai a farmi stare tranquillo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*