L’incertezza regna sul pool del mercato

E’ tutta da definire la posizione del pool di mercato (Pradè, Angeloni, Pereira), che fino a questo momento ha fatto riferimento al direttore generale Andrea Rogg, a sua volta poi in contatto con il presidente esecutivo della Fiorentina Cognigni. Secondo quanto scrive La Nazione, non sono mancati nel corso dell’estate o motivi per dubitare del buon funzionamento della filiera, il mercato di gennaio ha aggiunto poi un’amarezza difficile da dimenticare, soprattutto perché poi è cominciata la caduta quasi libera della squadra (e qui certamente non sono mancate le colpe di Sousa e dei giocatori). L’impressione è che ci siano moltissimi equivoci da chiarire e altrettanti problemi da discutere. Magari per ripartire con umiltà, prendendo spunto proprio dagli errori commessi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

12 commenti

  1. La “filiera”seppur illogica e dannosa centra poco,e contato solo l’imput di Diego Della Valle:non spendere,fare con quello che abbiamo!!!

  2. Poche idee e ben confuse.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*