L’incredibile blackout ancora da digerire

Roncaglia Roma 2

Di tutte le reti prese nell’ultima settimana, sei per l’esattezza, ce n’è una che ha fatto veramente male. Come sottolinea La Gazzetta dello Sport, l’incredibile black out sui sessanta metri di campo lasciati a Gervinho (Roncaglia e Badelj erano posizionati male) dopo un corner a favore non è stato ancora digerito, specialmente da Paulo Sousa. Oggi contro il Verona, là dietro, sarà assolutamente vietato distrarsi. La Fiorentina vuole tornare a vincere e, per farlo, deve anche ritornare ad avere una difesa impermeabile, così com’è accaduto in sostanza nelle cinque vittorie consecutive inanellate dopo la sconfitta di Torino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Che commenti del …….
    “FORZA VIOLA”,sempre

  2. E dai se Kalinic e Berna segnano le tre occasioni che hanno avuto oggi si parlerebbe di altro , si sapeva che Tomovic e Roncaglia al massimo potevano fare le riserve , ma se non si prendono giocatori più forti di loro questo è quello che passa il convento.

  3. Concordo …sono riserve al max..
    se a gennaio non arrivano difensori decenti è auspicabile che i DV cedano la società…il problema sarebbe a chi?
    imprenditori volenterosi italiani e magari fiorentini mi pare non ci siano…
    stima e fiducia nella società avanti tuttaaa

  4. Graziano Giusti

    Che Roncaglia e anche Tomovic fossero semplicemente inaffidabili lo sapevano tutti…Si sono voluti tenete? E ora godiamoceli…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*