Questo sito contribuisce alla audience di

L’insostituibile. E c’è una statistica sorprendente…

Come evidenzia La Repubblica, più o meno in ogni squadra, c’è un giocatore del quale non si può fare a meno. Prendete la Fiorentina, e Milan Badelj. Il centrocampista croato, probabilmente, è l’unico calciatore nella rosa di Pioli a non avere un sostituto. Ci sono Sanchez e Cristoforo, certo, ma hanno caratteristiche completamente diverse. Muscoli, corsa, interdizione. Il colombiano e l’uruguaiano sono giocatori così. L’esatto opposto, tanto per farla breve, dell’ex Amburgo. Uno che fa del “ragionamento”, della qualità tecnica e della capacità di costruire le sue doti principali. Per dirla alla vecchia maniera: Badelj è un regista. Tutti gli altri (Veretout compreso) sono mediani. Questo non significa che Milan si “limiti” a “cantare”. Se c’è da portare la croce, lo fa. Nessuno tra i viola, in queste prime sei giornate di campionato, ha corso quanto lui: 11.196 km. Molti, soprattutto considerando che lui, di gare, ne ha già saltate due. L’esordio con l’Inter e il match di domenica scorsa con l’Atalanta. Guarda caso due sfide nelle quali la Fiorentina non è riuscita a vincere e nelle quali, soprattutto, ha faticato a costruire azioni da gol. Del resto si sa. È lì, nel mezzo, che si fa la differenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Fargli un contratto di 3 anni a 1,5 mln basta per trattenerlo?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*